news

Con DREAM il sogno di un'Africa libera dall'AIDS sbarca alle Nazioni Unite

8 Giugno 2016 - NEW YORK, STATI UNITI

AfricaAidsNazioni UniteDREAM

L'esperienza del programma di Sant'Egidio in un side event al Palazzo di Vetro il 9 giugno, in occasione della giornata di incontri ad alto livello sulla lotta all'AIDS

Condividi su

Si tiene il 9 giugno, nell'ambito della "UN High Level Meeting on HIV/AIDS" in corso a New York presso le Nazioni Unite, il Side Event intitolato "Efficient and Effective Responses to AIDS: the Role of (NEW) Donors, CSOs and Partners for Sustainable Treatments". L'iniziativa, promossa dalla Comunità di Sant'Egidio, vedrà la partecipazione dei ministri della Salute della Germania e del Kenya, del ministro degli Affari Esteri del Malawi e del Viceministro degli Esteri italiano Giro. Diversi i temi che verranno sviluppati durante la conferenza: 

- Efficacia ed efficienza degli interventi per affrontare l’epidemia da HIV/AIDS:
Dopo 20 anni di impegno della comunità internazionale, la battaglia contro l’HIV/AIDS è ad un punto di svolta e deve identificare interventi più efficaci e meno dispendiosi. Il tema della sostenibilità è centrale: sebbene manchino ancorasoluzioni immediate, sono incoraggianti i risultati ottenuti da nuove strategie che verranno illustrati;

- Partnership tra diversi attori:
Il coinvolgimento di diversi attori, istituzionali e non, è la chiave per raggiungere risultati sostenibili. Il Global Fund e altre iniziative sono basate su una stretta partnership tra paesi donatori e riceventi, società civile e settore privato. Per vincere la sfida dell'HIV/AIDS è necessario il contributo di tutti: bisogna, dunque, evitare la marginalizzazione degli attori locali, ma anche coordinare l'impiego delle risorse per ridurre gli sprechi;

- Mobilizzazione delle risorse:
Porre fine all’AIDS richiede nuove risorse, quindi nuovi aiuti e nuovi donatori. Come evitare la stanchezza dei vecchi donatori o considerare questa battaglia un “business senza fine”? L’evento presenterà anche l’esperienza e la best practice del programma DREAM, implementato in 10 paesi africani dalla Comunità di Sant’Egidio (dream.santegidio.org). Grazie al contributo di donatori pubblici e privati, DREAM continua a fornire cure di eccellenza e gratuite a più di 300.000 malati africani e, con la somministrazione della terapia alle donne in gravidanza, previene il contagio nei bambini.