news

Il Rabbino capo di Roma Riccardo di Segni in visita alla casa per persone disabili della Comunità di Sant'Egidio

5 Dicembre 2016 - ROMA, ITALIA

EbraismoDisabili

Condividi su

Il Rabbino capo di Roma, Riccardi di Segni, ha recentemente visitato gli amici disabili della Comunità di Sant’Egidio nella loro casa di Monteverde a Roma, insieme a don Marco Gnavi, parroco di Santa maria in Trastevere.

La visita si è svolta in un clima di confidenza e simpatia, oramai consolidato da tanti altri incontri, tra cui quello alla Sinagoga e al Museo ebraico di Roma lo scorso anno.

Gabriele, che ha difficoltà nella comunicazione verbale, ha  accolto gli ospiti con un messaggio scritto attraverso la comunicazione aumentativa alternativa al computer: “Io le do il mio pensiero di benvenuto nella casa dell’amicizia. Una umile ospitalità di poveri fiduciosi”. 

Le sue parole esprimono il valore della casa e la forza dell’amicizia che  unisce in una nuova famiglia . Daniela ha invece spiegato il significato di uno dei suoi quadri, tra i tanti che abbelliscono la casa, dedicato alla crisi spirituale, un tema  profondo e attuale.

Alla fine gli amici hanno regalato al Rabbino un’opera realizzata nei Laboratori d’Arte per persone con disabilità della Comunità di Sant'Egidio, dal titolo “Chi si ricorda dell’Africa in crisi?”: un invito a visitare presto il loro Laboratorio di Trastevere… l’amicizia continua.