news

La memoria dei senza dimora morti sulla strada in tante città italiane: cresce una cultura della misericordia

28 Febbraio 2017

Senza fissa dimoraModesta Valenti

Le immagini di Novara, Aversa e Genova

Condividi su

E' bello ricordare insieme i volti, i nomi e le storie di tanti amici che abbiamo conosciuto durante l'anno attraverso il servizio delle mense, le cene itineranti, i luoghi di accoglienza, dove si sono intessuti negli anni rapporti di prossimità e di familiarità, nel tentativo di migliorare le difficili condizioni della loro vita.

Novara

Il ricordo di Modesta è un appuntamento atteso anche a Novara, dove tanti che vivono per strada insieme ai loro amici, che prestano servizio alla mensa, hanno partecipato commossi alla liturgia nella chiesa di Ognissanti. Insieme, gli uni accanto agli altri, poveri e amici dei poveri uniti dal desiderio di non dimenticare Eugenio, Natalino e quanti sono morti a causa della povertà e della vita per strada.

Aversa

Sabato 18 febbraio, nella chiesa dei ss Filippo e Giacomo nel cuore della città di Aversa abbiamo ricordato Biki e tutti i nostri amici per la strada che ci hanno lasciato. E' una memoria sempre più cittadina, tenera e bella per chi sa che non sarà mai dimenticato e per ciascuno di noi.

Genova - Il ricordo di Pietro

Nella grande chiesa dell'Annunziata, dove la Comunità prega ogni sera, si sono raccolte centinaia di persone per una memoria sempre più patrimonio della città.