news

Ricordiamo Shahbaz Bhatti, ministro cristiano del Pakistan, uomo di pace e di dialogo, a 6 anni dalla morte

2 Marzo 2017

martiriPakistanBhatti

Ha detto di lui Andrea Riccardi: "La sua vicenda ci fa entrare nel mistero di una vita vissuta per gli altri"

Condividi su

Ricorre oggi il sesto anniversario dell'uccisione del ministro pakistano cristiano Shahbaz Bhatti, ucciso a Islamabad il 2 marzo 2011, a causa del suo impegno nella difesa dei cristiani e di tutte le minoranze.

Ha detto di lui Andrea Riccardi: "Un cristiano che non si è arreso di fronte a chi pensa che in Pakistan sia impossibile vivere insieme ... che ha lottato a mani nude ed è morto martire. La sua vicenda ci fa entrare nel mistero di una vita vissuta per gli altri fino alla morte. E' una storia preziosa, non solo per i cristiani, ma per tutti: per il suo Paese, che dal 1947 cerca una via per la pace e la coabitazione, come per il mondo intero, abitato ancora da troppi conflitti, a sfondo politico, etnico e religioso". (continua a leggere)

 

Dalla prefazione al libro: Shabhaz Bhatti
Vita e martirio di un cristiano in Pakistan 
 

Vai alla scheda libro >>

 

Nella basilica di San Bartolomeo all'Isola, memoriale dei Nuovi martiri, è custodita la sua Bibbia, consegnata alla Comunità dalla famiglia un mese dopo la morte 

 

Vai al sito della basilica di San Bartolomeo >>