news

''Sant'Egidio in Polonia insegna l'amore per i poveri''. Il ringraziamento del card. Nycz alla preghiera di Santa Maria in Trastevere

17 Novembre 2017 - ROMA, ITALIA

PoloniaPovertàDove 2018

Condividi su

Il cardinale Kazimierz Nycz visita la Comunità di Sant'Egidio"La Comunita di Sant’Egidio, da alcuni anni presente anche a Varsavia, ci insegna come aver cura dei poveri. Ho visitato oggi la casa che accoglie tanti profughi e senza dimora e posso dire che la strada per noi è ancora lunga e abbiamo tanto da imparare", ha affermato il cardinale Kazimierz Nycz, che il 15 novembre ha presieduto la preghiera della Comunità a Santa Maria in Trastevere, ricordando i legami di amicizia tra la città di Varsavia con la basilica, di cui furono titolari i primati di Polonia, Stefan Wyszynski e Jozef Glemp.

Le Comunità in Polonia si preparano a vivere con intensità il prossimo 19 novembre la Giornata mondiale dei poveri, indetta da papa Francesco al termine del Giubileo della Misericordia. E' cresciuto negli ultimi mesi l'impegno a favore dei senza dimora a Varsavia, Poznan, Chojna e Cracovia. A Varsavia la Comunità ha aperto l'Armadio degli Amici, dove i senza dimora possono - una volta la settimana - recarsi per scegliere indumenti, biancheria, scarpe. Non solo un magazzino di abiti usati, ma un luogo di accoglienza nel cuore della città, dove passare un pomeriggio con i propri amici, e anche un punto di riferimento per numerosi abitanti di Varsavia, che più volte la settimana possono portare coperte, sacchi a pelo e vestiti, nel nome della eco-solidarietà.

A Varsavia è inoltre già da tempo stampata la guida "Dove dormire, mangiare e lavarsi", una bussola della solidarietà in una città dove migliaia di persone non hanno casa e trovano riparo nelle stazioni, in case abbandonate o baracche. Recentemente è stata pubblicata un'edizione della guida "Dove" per i senza dimora a Cracovia, in distribuzione durante la Giornata mondiale dei poveri.