news

Corridoi umanitari: ieri sera a Parigi l'arrivo di 4 famiglie di profughi dalla Siria. E la Francia fa 107!

24 Marzo 2018

Siriacorridoi umanitari

Saranno accolte da famiglie in diverse zone del Paese. Lunedì 26 è atteso un nuovo gruppo in Belgio

Condividi su

4 famiglie di rifugiati in Libano a causa della guerra in Siria sono arrivati a Parigi la notte del 23 marzo grazie ai corridoi umanitari aperti in Francia grazie a un accordo tra la Comunità di Sant'Egidio, altre organizzazioni cristiane e lo Stato francese.

Volti felici all'aeroporto di Roissy-Charles-de-Gaulle, dove sono stati accolti da applausi, fiori, rinfreschi e il tradizionale banner "Benvenuti in Francia". Accompagnati da membri di gruppi volontari per riceverli, le famiglie hanno poi raggiunto le loro città nei quattro angoli della Francia, dove troveranno il sostegno di cui avranno bisogno per iniziare la loro vita nel loro nuovo paese, un paese in pace .

107 persone hanno trovato rifugio in Francia dal 14 marzo 2017, data della firma al Palazzo dell'Eliseo di un protocollo diintesa tra il governo francese e la Comunità di Sant'Egidio, la Federazione protestante di Francia, la Conferenza dei vescovi di Francia, Caritas e protestante.

Aperto per la prima volta in Italia, su iniziativa di Sant'Egidio, dove oltre 1000 rifugiati sono stati accolti e accompagnati all'integrazione dal 2015, i corridoi umanitari mostrano  il volto di un'Europa fedele ai suoi valori di ospitalità, solidarietà e pace. Perché l'integrazione protegge più dei muri.

"Continuare ad aprire corridoi umanitari per i rifugiati dalla guerra e dalla fame. I poveri sono il tuo tesoro! Ha detto Papa Francesco l'11 marzo durante la sua visita a Sant'Egidio in occasione del 50 ° anniversario della Comunità a Roma. Sì, questi 100 rifugiati sono un inizio perché la Francia, l'Europa e il mondo hanno bisogno di più solidarietà.

Il prossimo lunedì, 8 famiglie saranno accolte a Bruxelles.