news

A Foligno, flash mob di solidarietà con i senza dimora. Sant'Egidio: combattiamo la povertà, non i poveri

15 Ottobre 2019

Senza fissa dimora

Condividi su

L'allontanamento forzato per 5 persone senza dimora che dormivano sui cartoni nel centro di Foligno, ha suscitato la reazione di gran parte della popolazione. Con un flash mob, a cui ha partecipato anche la Comunità di Sant'Egidio di Foligno, diverse decine di persone hanno occupato la piazza con coperte e sacchi a pelo per "dormire" all'aperto, in segno di solidarietà.
Qualche giorno prima, infatti, la polizia municipale era intervenuta nel centro storico identificando tre donne e due uomini  - residenti in altre città italiane - che stavano dormendo all’addiaccio. Nei loro confronti gli agenti hanno applicato il "Daspo urbano", ovvero l’ordinanza municipale n. 514, attuativa del nuovo Decreto Sicurezza, che prevede l’allontanamento dalla città e ulteriori sanzioni qualora il provvedimento sia disatteso.

La Comunità di Sant’Egidio di Foligno in un comunicato ha affermato, tra l'altro “…bisogna combattere la povertà e non i poveri . Purtroppo quello che è successo l'altro giorno a Foligno va nella direzione opposta.
Come discepoli di Gesù dobbiamo farci toccare il cuore dallo scandalo che delle donne, degli uomini, nostre sorelle e nostri fratelli siano costretti a dormire all'addiaccio…non possiamo girare lo sguardo da un'altra parte.
Come Comunità dobbiamo farci interrogare da questo fatto. Ce lo chiede il Vangelo. ... La pace si costruisce anche così”.