news

"Vorrei invitare i giovani a compiere un gesto di tenerezza verso gli anziani" Papa Francesco all'Angelus chiede di non lasciare soli gli anziani e di usare la "fantasia dell'amore"

26 Luglio 2020

Papa Francesco
AnzianiSenza anziani non c'è futuro

Condividi su

Vorrei invitare i giovani a compiere un gesto di tenerezza verso gli anziani, soprattutto i più soli, nelle case e nelle residenze, quelli che da tanti mesi, non vedono i loro cari. Cari giovani, ciascuno di questi anziani è vostro nonno! Non lasciateli soli! Usate la fantasia dell’amore, fare telefonate, videochiamate, inviate messaggi, ascoltateli e dove possibile, nel rispetto delle norme sanitarie, andate anche a trovarli. Inviate loro un abbraccio.

Con queste parole papa Francesco ha ricordato la festa dei santi Gioacchino e Anna, i "nonni" di Gesù. E ha concluso:
Loro sono le vostre radici. Un albero staccato dalle radici non cresce, non dà fiori e frutti. Per questo è importante l’unione e il collegamento con le vostre radici. Quello che l’albero ha di fiorito viene da quello che ha di sotterrato, dice un poeta della mia patria. Per questo vi invito a fare un applauso grande ai nostri nonni, tutti!

TESTO - Angelus 26 luglio 2020