news

Cibo per tutti: un impegno globale di Sant'Egidio, un aiuto che ha bisogno di te

15 Settembre 2020

coronaviruscibopertutti
Senza fissa dimoramense per i poveriCovid-19

Mense, cene itineranti, distribuzioni: la gratuità dell'amicizia

Condividi su

A livello globale, sono ancora in crescita i casi di coronavirus: 307.930 nelle ultime 24 ore (fonte: Oms, 14 settembre 2020).
L’aumento è guardato con preoccupazione nei paesi che hanno passato una prima fase acuta del contagio; in altri, l’emergenza comporta lockdown e misure più stringenti rispetto a quelle già adottate a livello globale per contenere la pandemia.

La fame e la povertà, rese più gravi dal Covid-19, colpiscono le periferie urbane e le aree rurali, nei paesi più prosperosi come in quelli più poveri, minacciati da guerra e violenza. Manca il cibo nei villaggi, nelle prigioni, nei campi profughi.

L’aiuto di Sant’Egidio è cibo per tutti. A ogni latitudine, come mostrano le foto che seguono, mense e centri donano pasti e spese solidali, anche attraverso distribuzioni capillari, espressione di una ‘solidarietà della porta accanto’. Le cene itineranti portano pasti a chi vive per strada. Aiuti umanitari diventano cibo e mascherine negli angoli del mondo dove c'è più bisogno. Le immagini raccontano un impegno iniziato sin dai primi giorni dell'emergenza e che è continuato senza fermarsi.

Dare cibo è un impegno globale della Comunità di Sant’Egidio che si lega al cuore delle sue attività: condividere il pane e nutrire il mondo con la solidarietà, grazie all’impegno volontario e gratuito di molti, per diminuire le diseguaglianze e per creare condizioni di pace.



I pacchi alimentari alla mensa della Comunità a Roma



La preparazione dei pasti a Novara



Le cene itineranti per le persone senza dimora a Genova



Il centro della Comunità a Barcellona
nella sua attività estiva


Pasti per strada a Varsavia
dove la Comunità aggiorna la sua "mappa della solidarietà" per raggiungere gli invisibili


In
Colombia, l'aiuto ai migranti, ai senzatetto e alle famiglie con lavori precari


A Lima in Perù, uno dei paesi dell'America Latina più colpiti dalla pandemia



Haiti
, paese devastato dal terremoto del 2010, cerca ora le forze per rispondere alla crisi causata dal Covid-19


Nel Nord del Mozambico, colpito dal terrorismo, al fianco di chi ha perso la terra da coltivare o la casa che è andata bruciata 


Nei campi per sfollati interni della Nigeria



Hong Kong, preparazione dei pasti per la distribuzione serale



In Indonesia, per i poveri di Jakarta