news

È allerta caldo a Lesbo, ma nelle tende rosse di Sant'Egidio i profughi trovano ristoro con la scuola, il cibo e l'amicizia

4 Agosto 2021

#santegidiosummerLesbos

Condividi su

È allerta caldo in Grecia: le temperature sono altissime e il governo ha raccomandato ai cittadini di uscire di casa il meno possibile. Al campo profughi di Moria2, nell'isola di Lesbo, fa caldissimo. Nella lunga distesa di tende e container, stretti tra di loro a un passo dal mare, il sole non fa sconti: gli alberi si contano sulle dita di una mano.

Il numero dei rifugiati sull'isola quest'anno è diminuito, ma è aumentata la disperazione: ogni giorno sembra più difficile ottenere i permessi per raggiungere la meta del proprio lungo e spesso drammatico viaggio.

Le cupole rosse della "tenda dell'amicizia" sono accanto al campo, un po' più in alto: ci sono tavoli all'ombra dove di mattina i bambini arrivano per la Scuola della Pace e il pomeriggio si può mangiare con la propria famiglia, poi fermarsi a conversare a giocare a dama o a backgammon, mentre i bambini corrono in uno spazio largo e sicuro. Poco più lontano, le tende della Scuola di inglese, dello stesso rosso vivace, con banchi, lavagne, un insegnante e tanti "assistenti" che aiutano chi, ormai adulto, di scuola ne ha fatta poca, ma porta con sé tanta speranza e voglia di fare.

In questi giorni sono quasi 90 i "volontari" (saranno più di 250 nell'arco di tutta l'estate), in maggioranza giovani, di diversi paesi europei: dal Portogallo alla Polonia, passando per Spagna, Olanda, Italia, Belgio, Ungheria, Germania. Sono venuti a proprie spese, per trascorrere  le loro vacanze con i profughi dell'isola. A loro si aggiungono qualche amica greca e alcuni giovani migranti che facilitano l'amicizia, traducendo in arabo o in farsi. È l'entusiasmo della gratuità, che contagia tanti e che - al di là delle barriere linguistiche e culturali - è il messaggio di Sant'Egidio ai profughi, il "valore aggiunto" delle tende rosse, dove, con il cibo, la scuola, qualche consiglio medico, si respira l'aria fresca dell'amicizia.

 

 

Se vuoi sostenere le nostre attività, puoi fare una donazione: ogni aiuto è prezioso

  • Visita il sito dona.santegidio.org e dona con la causale "Sant'Egidio Summer con i profughi di Lesbo"
  • Partecipa alla raccolta fondi su Facebook: clicca qui
  • Dona con bonifico bancario: IBAN: IT67D0760103200000000807040 Codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX Beneficiario: Comunità di S.Egidio-ACAP Onlus - Piazza S.Egidio 3/a, 00153 - Roma Causale: Sant'Egidio Summer con i profughi di Lesbo

 

 

Leggi anche

Lesbo, il destino incerto dei profughi che l’Europa non vuole vedere



È allerta caldo a Lesbo, ma nelle tende rosse di Sant'Egidio i profughi trovano ristoro con la scuola, il cibo e l'amicizia
È allerta caldo a Lesbo, ma nelle tende rosse di Sant'Egidio i profughi trovano ristoro con la scuola, il cibo e l'amicizia
È allerta caldo a Lesbo, ma nelle tende rosse di Sant'Egidio i profughi trovano ristoro con la scuola, il cibo e l'amicizia
È allerta caldo a Lesbo, ma nelle tende rosse di Sant'Egidio i profughi trovano ristoro con la scuola, il cibo e l'amicizia
È allerta caldo a Lesbo, ma nelle tende rosse di Sant'Egidio i profughi trovano ristoro con la scuola, il cibo e l'amicizia
È allerta caldo a Lesbo, ma nelle tende rosse di Sant'Egidio i profughi trovano ristoro con la scuola, il cibo e l'amicizia