news

In partenza per la Grecia e Cipro, papa Francesco saluta un gruppo di migranti accolti dalla Comunità. Alcuni vennero in Italia da Lesbo sul volo papale

2 Dicembre 2021 - CITTÀ DEL VATICANO, CITTÀ DEL VATICANO

Papa Francescocorridoi umanitari

Condividi su

Questa mattina, prima di lasciare Casa Santa Marta in partenza per il suo viaggio apostolico a Cipro e in Grecia, papa Francesco ha salutato 12 rifugiati accompagnati dall'Elemosiniere di Sua Santità, il cardinale Konrad Krajewski. I migranti, ora residenti in Italia, provengono dalla Siria, dal Congo, dalla Somalia e dall'Afghanistan. Sono transitati per il campo di Lesbo negli scorsi anni e sono stati accolti al loro arrivo dalla Comunità di Sant'Egidio. Tra di loro, alcuni erano venuti con il Papa sull'aereo papale nel 2016.

Erano presenti Qutaiba, un ingegnere petrolifero che è venuto con Papa Francesco da Lesbo nel 2016, poi raggiunto dalla moglie e dal figlio piccolo dalla Siria; Noor Bibi e suo marito dall'Afghanistan; Chantel, una donna congolese con i suoi 3 figli dal campo profughi di Lesbo; e una famiglia somala con la mamma in carrozzina e i suoi tre figli che fu portata a braccio sulla barca dalla Turchia sempre fino all'isola di Lesbo.



In partenza per la Grecia e Cipro, papa Francesco saluta un gruppo di migranti accolti dalla Comunità. Alcuni vennero in Italia da Lesbo sul volo papale
In partenza per la Grecia e Cipro, papa Francesco saluta un gruppo di migranti accolti dalla Comunità. Alcuni vennero in Italia da Lesbo sul volo papale
In partenza per la Grecia e Cipro, papa Francesco saluta un gruppo di migranti accolti dalla Comunità. Alcuni vennero in Italia da Lesbo sul volo papale