news

Con Sant'Egidio in concerto per la pace, PLAY MUSIC STOP WAR. Il 21 maggio a Piazza del Popolo

12 Maggio 2022

UcrainaMusica
Solidarietà

un evento musicale a ingresso libero per diffondere un forte messaggio di sostegno al lavoro umanitario e all’accoglienza ai profughi dall’Ucraina

Condividi su

SABATO 21 MAGGIO, ore 18:00
ROMA – Piazza del Popolo

con Sant'Egidio in concerto per la pace
PLAY MUSIC - STOP WAR


Artisti da tutta Italia per dire no alla guerra: 
ANASTASIO, NICCOLÒ CARNESI, CMQMARTINA, COMETE, DITONELLAPIAGA, FASMA, FELLOW, GIANMARIA, MARCO GUAZZONE, GIULIA LUZI, ANGELINA MANGO, MOTTA, ORCHESTRACCIA,  MATTEO ROMANO
…E TANTE ALTRE SORPRESE
Presentano
CAROLINA DI DOMENICO e PIER FERRANTINI
con la partecipazione di
GIULIA LUZI e CAROLINA REY

I biglietti gratuiti sono prenotabili sul sito web: www.playmusicstopviolence.com
o al link https://playmusicstopwar.eventbrite.com

Sabato 21 maggio, in Piazza del Popolo a Roma, dalle ore 18.00 si terrà “PLAY MUSIC STOP WAR”, un evento a ingresso libero per diffondere, con la musica, un forte messaggio volto a sostenere il lavoro umanitario e l’accoglienza ai profughi dall’Ucraina promosso dalla Comunità di Sant’Egidio. Ad oggi impegnata in più di 70 paesi nel mondo, raccoglie uomini e donne di ogni età e condizione, uniti da un legame di fraternità nell’impegno volontario e gratuito per i poveri e per la pace. La consapevolezza che la guerra è la madre di ogni povertà ha spinto la Comunità a lavorare per la pace, proteggerla dove è minacciata, aiutare a ricostruirla, facilitando il dialogo là dove è andato perduto.

Il concerto si aprirà con i finalisti di un contest, giunto alla sua decima edizione, che con la loro arte contribuiscono a diffondere messaggi per la solidarietà e l’integrazione.

Dalle 19.30 si esibiranno artisti e band che uniranno la loro voce per chiedere la fine della guerra in Ucraina e di ogni guerra nella convinzione che l’unico futuro possibile ponga le sue fondamenta sulla pace. La musica ha una grande forza ed è stata decisiva in momenti difficili della storia. Oggi lo può essere ancora. La line-up di PLAY MUSIC STOP WAR è composta da nomi amatissimi dal pubblico, provenienti da scene musicali differenti, ma saldamente uniti per la stessa nobile causa. Sul palco: Anastasio, Niccolò Carnesi, cmqmartina, Comete, Ditonellapiaga, Fasma, Fellow, gIANMARIA, Marco Guazzone, Giulia Luzi, Angelina Mango, Motta, Orchestraccia e Matteo Romano e tante altre sorprese.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Roma, dalla Regione Lazio, dal Ministero della Cultura, dall'Agenzia Nazionale Giovani e dalla SIAE, ha come radio ufficiale Rai Radio2, che racconterà l'evento attraverso collegamenti in diretta e con contenuti extra sui social del canale e curiosità backstage. Il concerto sarà presentato da Carolina Di Domenico e Pier Ferrantini con la partecipazione di Giulia Luzi e Carolina Rey, mentre la Social Band di Stefano Cenci accompagnerà nelle loro performance gli artisti sul palco.

L'evento è organizzato nell’ambito del progetto Valori in Circolo, un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e vede tra i suoi partner Anas, Atac, Metro, Vatican News, Radio Vaticana, M.E.I. e progetto YAR (Youth Against Racism) finanziato dall'Unione Europea per contrastare il razzismo tra i giovani europei.

Durante la serata saranno raccolti fondi per sostenere gli aiuti che la Comunità di Sant’Egidio da Leopoli sta facendo pervenire in tutte le zone colpite dal conflitto in Ucraina e l’accoglienza ai profughi nei paesi limitrofi e in Italia.
 
L’accesso all’area del concerto sarà possibile dalle 17:30.



I biglietti gratuiti sono prenotabili sul sito web: www.playmusicstopviolence.com
o al link https://playmusicstopwar.eventbrite.com



È possibile contribuire con una donazione sul sito web della Comunità di Sant’Egidio.

Media Relations:
Comunità di Sant’Egidio: [email protected]
CGP Srl: [email protected]

 

*Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org.