Per il pranzo di Natale alla Marittima servono sorrisi e mani laboriose

21 Dicembre 2018

Pranzo di NataleTrieste

L'appello parte da Trieste Altruista e dalla Comunità di Sant'Egidio

Condividi su


Volontari cercansi anche quest'anno, per rendere vivo e concreto un classico appuntamento di Natale. L'appello parte da Trieste Altruista e riguarda un reclutamento di volontari in campo per due giorni al servizio del pranzo di Natale per bisognosi allestito dalla Comunità di Sant'Egidionella sede della Stazione Marittima il 25 dicembre, evento sostenuto dalla Fondazione CRTrieste e dalla Trieste Terminal Passeggeri e che dovrebbe accogliere non meno di 400 persone, un numero imponente che racchiuderà senzatetto, anziani che vivono da soli, famiglie di immigrati e profughi frequentanti la scuola di italiano della Comunità di Sant'Egidio.
Il menù è ancora da perfezionare ma le necessità sono quelle di sempre. Il pranzo di Natale richiede infatti supporto sotto vari fronti, anche nell'arco della Vigilia, quando il salone dovrà essere allestito e reso funzionale. Cosa serve per aderire? Bisogna intanto aver compiuto almeno 16 anni (in tal caso serve una dichiarazione da parte dei genitori) ma soprattutto essere
armato di buona volontà, molto spirito e adattamento alle varie urgenze che caratterizzano la due giorni, ovvero preparare le tavolate, darsi da fare in fase di accoglienza, servire le portate e lavorare poi a giochi fatti.
Nello specifico, le forze sono richieste il 24 dicembre dalle 15 alle 19.30 circa per la preparazione degli ambienti, il 25 invece si lavora più o meno dalle 9.30 alle 17.30, anche in veste di commensali. Per aderire basta andare sul sito (www. triestealtruista.org) dove figura anche il modello da compilare da parte dei minorenni aspiranti volontari. Altri riferimenti utili sono l`indirizzo mail triestealtruista @ triestealtruista. org e il numero 3355945470.


[ Fr. Ca. ]