L'ex ministro Riccardi in città per la Festa dell'Europa

26 Aprile 2019

Andrea Riccardi
LibriLucca

Condividi su


In arrivo a Lucca Andrea Riccardi, il fondatore nel 1968 della Comunità di Sant'Egidio: sarà in città l'8 maggio, in concomitanza con la Festa dell'Europa che si celebra in ricordo della dichiarazione che il ministro degli Esteri francese Schuman pronunciò il 9 maggio 1950 per proporre un percorso di integrazione europea.
Riccardi, che nel 2011 ha lasciato la carica di presidente a Marco Impagliazzo per diventare ministro per la Cooperazione internazionale e l'Integrazione nel
Governo Monti, è professore universitario di Storia Contemporanea. La rivista Time nel 2003 lo ha inserito nell'elenco dei trentasei eroi moderni d'Europa, dal 2015 è presidente della Società Dante Alighieri. Laurea honoris causa per il suo lavoro a favore della pace e del dialogo: su ciò si ricorda la pace firmata nel 1992 per la guerra in Mozambico, dopo un negoziato di oltre un anno, portato avanti nella sede della Comunità di Sant'Egidio a Roma.
«Riccardi - dice il responsabile della Comunità di 
Sant`Egidio di Lucca Lino Paoli - sarà a Lucca mercoledì 8 maggio per la presentazione del suo ultimo libro "Tutto può cambiare", alle 17,30 in Sala Tobino a Palazzo Ducale. Prima dell'incontro, alle 16.30, ho la gioia di annunciare che incontrerà la nostra Comunità nella chiesa di Sant'Andrea».
Il libro nasce per ricordare i cinquant'anni della Comunità di 
Sant'Egidio con i cambiamenti avvenuti dal '68. Il teologo Massimo Naro conversa nel volume con un Riccardi storico e lucido intellettuale che descrive il mondo vicino e lontano, come lo vede e come lo interpreta. Un libro che aiuta a riflettere e orientarsi, con le tre "P" che Papa Francesco ha formulato per caratterizzare il cammino di Sant'Egidio: i poveri come fratelli e amici, la preghiera come fondamento, la ricerca della pace come necessità per il mondo.
La Comunità di 
Sant'Egidio ha nel mondo più di 60.000 persone di ogni età e condizioni sociali. È a Lucca dal 2001: nella parrocchia di San Concordio ogni giovedì alle 17,30 c'è la mensa, in via Urbiciani il doposcuola gratuito per i bambini ogni venerdì e da alcuni anni anche a Pontetetto il lunedì pomeriggio. Da ricordare anche la visita e l'amicizia con gli ospiti del Centro anziani di Monte S. Quirico.


[ Gregorio Andreini ]