Vaticannews

Sant’Egidio: la firma dell’accordo in Mozambico è un importante traguardo

2 Agosto 2019

MozambicoPace

L’intesa firmata ieri a Gorongosa, nel centro del Paese, tra il presidente Filipe Nyusi e il leader della Renamo Ossufo Momade, mette fine a decenni di conflitto tra il potere centrale e l’ex gruppo ribelle, divenuto principale partito di opposizione

Condividi su


E’ un accordo storico che sarà una cornice d’eccezione al viaggio di Papa Francesco in Mozambico, i prossimi 5 e 6 settembre. Dalla fine, nel 1992, della guerra civile che provocò un milione di morti, il Mozambico ha vissuto un lungo percorso di negoziati che ha portato all’odierno accordo e alla indizione di elezioni generali il prossimo 15 ottobre. Tra i protagonisti degli ultimi decenni di storia del Mozambico c’è la Comunità di Sant’Egidio e, con lei, don Angelo Romano che, oltre ad essere un profondo conoscitore del Paese africano, è stato, nel 2016, mediatore dell’Ue ai negoziati e per il quale la firma di ieri rappresenta un grande successo, come spiega ai microfoni di Radio Vaticana Italia. CONTINUA A LEGGERE


[ Francesca Sabatinelli ]