Preghiera per i malati

Condividi su

Nella basilica di Santa Maria in Trastevere si prega per i malati.


Lettura della Parola di Dio

Lode a te, o Signore, sia lode a te.

Questo è il Vangelo dei poveri,
la liberazione dei prigionieri,
la vista dei ciechi,
la libertà degli oppressi.

Lode a te, o Signore, sia lode a te.

Dal vangelo di Luca 6,36-38

Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso.
Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e sarete perdonati. Date e vi sarà dato: una misura buona, pigiata, colma e traboccante vi sarà versata nel grembo, perché con la misura con la quale misurate, sarà misurato a voi in cambio".

 

Lode a te, o Signore, sia lode a te.

Il Figlio dell'uomo
è venuto a servire,
chi vuole essere grande
si faccia servo di tutti.

Lode a te, o Signore, sia lode a te.

Essere misericordiosi come Dio significa avere un cuore come il suo, un'attenzione come la sua, un amore come il suo. Certo è che se per noi è impossibile, è ciò di cui il mondo ha bisogno. La misericordia, che non ha nulla a che vedere con un sentimentalismo sdolcinato, è una forza che cambia i cuori e la storia, come l'ha cambiata Gesù che, pieno di misericordia, passava per i villaggi e le città del suo tempo e portava guarigione e gioia. Dalla misericordia evangelica sgorga anche il comando a non giudicare e a perdonare. Chi crede di poter giudicare tutto, sarà anche lui giudicato. È una esortazione opportuna. Giudicare è inteso nel senso di condannare qualcuno, di metterlo all'angolo e impedirgli di cambiare. Altra cosa, ovviamente è condannare l'errore. Mai si deve "condannare", ossia identificare il peccato con chi pecca. Chi condanna, in genere lo fa solo con gli altri, mai con se stesso. Siamo abilissimi a vedere la pagliuzza nell'occhio dell'altro e a non vedere la trave che c'è nel nostro. Gesù avverte: "Perdonate e sarete perdonati, date e vi sarà dato". E aggiunge che tutto ciò sarà fatto con abbondanza. L'esempio del grano che viene versato con abbondanza nella sacca sino a traboccare, sino a uscire fuori, quasi sprecato, mostra quell'eccesso di amore e di misericordia di Dio di cui il mondo oggi ha bisogno. E Dio continua a versare con eccesso la sua misericordia su di noi, a costo di sprecarla.