ECOSOLIDARIETÀ

Ecosolidarietà

Condividi su

Mettiamo insieme ecologia e solidarietà, contro la cultura dello scarto, per aiutare tanti.

Si può misurare la ricchezza o la povertà di una società anche dal volume di rifiuti che produce. Nelle società ricche infatti, si butta anche quello che potrebbe essere ancora utile e, di certo, utile a qualcun altro. Non solo: eliminare gli oggetti usati diventa un problema: è una causa in più di inquinamento dell’ambiente.

Raccogliere, selezionare, riciclare: sono le parole dell'ecosolidarietà.

In questo modo la Comunità di Sant’Egidio ha trovato il modo di aiutare molte persone in difficoltà, in tanti paesi, servendosi anche di ciò che la nostra società scarta. In tal modo si opera un passaggio dalla “cultura dello scarto” alla “cultura del riuso”.

La città ecosolidale, a Roma, è un grande centro gestito dalla Comunità dove generi e oggetti di ogni tipo (dall’abito al mobile, alle coperte, ai vecchi dischi) trovano un nuovo valore nella solidarietà. Ciò che può essere distribuito ai poveri vicini o lontanti viene stoccato e poi consegnato. Ciò che può essere acquistato come modernariato e vintage viene venduto e il ricavato utilizzato per il sostegno ad attività o iniziative di cooperazione nel Sud del mondo.

A Roma, in via del Porto Fluviale, 2
- per PORTARE: martedì 10:30 - 12:30; giovedì e sabato 16.00 - 19.00
- per ACQUISTARE: sabato 17.00 - 19.00 e domenica 16.30 - 20.00

- Per il mese di dicembre è aperto anche il mercatino di Natale (SCOPRI DI PIÙ)

Ma in molte altre città, in Italia e in Europa - Genova, Napoli, Varsavia, Mosca, per fare solo qualche esempio -  Sant'Egidio ha aperto dei centri dove si può contribuire a questa utilissima attività di raccolta e riciclo.

Un'altra attività che coniuga ecologia e solidarietà è Il “Rigiocattolo”, una vendita di giocattoli usati, organizzata dai bambini e dagli adolescenti delle Scuole per la Pace e dai Giovani per la pace, che si svolge gni anno, prima e dopo Natale, in diverse città d’Italia e d’Europa  per sostenere il programma DREAM per la cura dell’AIDS in Africa.

PER INFORMAZIONI SI PUO' COMPILARE IL FORM

Contatti Ecosolidarietà