news

Disabilità: gli artisti dell'amicizia colorano il grigio degli istituti

13 Gennaio 2016 - ROMA, ITALIA

Sant'EgidioPersone con disabilitàDisagio psichicoAmicizia

"Scartiamo la cultura dello scarto"! Nel Natale della Misericordia si rivela la bellezza e la forza dell'alleanza di anziani e disabili

Condividi su

“Siamo gli artisti dell'amicizia! Abbiamo una gran voglia di far festa e di cambiare il mondo!” recita il manifesto de Gli Amici, le persone con disabilità della Comunità di Sant'Egidio.

Per questo il Natale della Misericordia è stata un'occasione per portare il colore – ed il calore – dell'amicizia in luoghi spesso grigi come gli istituti per disabili e per anziani.

Gli Amici hanno organizzato delle feste di Natale che hanno coinvolto alcune centinaia di persone ed hanno riempito numerosi istituti di Roma e del Lazio di musica, di colori, di giochi e della loro grande voglia di far festa.

Ma non è solo il rosso il colore dell'amicizia: la presenza de Gli Amici in alcuni istituti di Roma e del Lazio non si limita al Natale, ma dura tutto l'anno e in alcuni casi ha una storia lunga più di 30 anni, come al Cottolengo di Roma dove, dal 1984, un gruppo di disabili della Comunità visita ogni domenica le anziane ospiti dell'istituto.

Si lavora così per sconfiggere quella che papa Francesco chiama la "cultura dello scarto", disabili e anziani felici insieme in un legame inaspettato che svela un po' del segreto di Sant'Egidio.


Fotogallery»