news

Estate in Campania fa rima con solidarietà: la proposta di Sant'Egidio che fa bene a chi aiuta e chi è aiutato

9 Agosto 2016 - NAPOLI, ITALIA

ImmigrazioneNapoliHomelessEstate di Solidarietà

Condividi su

Come ogni estate, quando la vita dei poveri diventa più dura per la chiusura di centri di assistenza e luoghi di aggregazione, le Comunità di Sant'Egidio della Campania moltiplicano la loro presenza al fianco di chi è più vulnerabile: le persone senza dimora, le famiglie in difficoltà economiche e gli immigrati che lavorano nei campi per la raccolta dei pomodori o della frutta. Sono detti "quelli delle rotonde", perchè fin dall'alba, nei grandi svincoli urbani e suburbani, si raccolgono in attesa di essere "presi a giornata".

L'appuntamento con la "cocomerata" spezza la solitudine di questi giorni lunghi e caldi.

Sant'Egidio, nelle periferie di Napoli - a Scampia, Soccavo e Giugliano - ma anche a Salerno, Aversa e Nola sta organizzando feste che non sono soltanto un luogo di accoglienza per chi è in diffiocltà, ma riempiono l'estate vuota di senso di tanti. Ogni giorno infatti si aggiungono persone di ogni età che si offrono di aiutare l'organizzazione di questi momenti conviviali.