appuntamento

Migranti: il Premio Galileo 2000 alla Comunità di Sant'Egidio

23 Novembre 2016

PremiSant'EgidioMarco Impagliazzo

nella persona del presidente Marco Impagliazzo

Condividi su

Il premio Galileo 2016 viene attribuito quest'anno a istituzioni, associazioni e persone che sisono particolarmente distinte nell'affrotnare in maniera positiva il fenomeno delle migrazioni e la sfida del pluralismo. Tra questi, la Comunità  di Sant’Egidio, nella persona di Marco Impagliazzo, Il premio verrà consegnato nel corso di una cerimonia al Teatro della Pergola di Firenze nella serata del 23 novembre.

"Un'edizione - hanno sottolineato gli organizzatori - che vuole riconoscere in particolare l'impegno assunto nel campo dell'accoglienza durante il Giubileo della Misericordia da poco concluso".

Tra gli altri premiati, il governo greco nella persona di Theodosis Pelegrinis, ministro per l’Educazione, la ricerca e gli affari religiosi, per l’impegno profuso dalla Grecia come Paese fra i maggiormente interessati dalle ondate migratorie; la presidente della Croce Rossa di Kos, Irene Panagiotopoulou, sempre attenta e coinvolta nel fenomeno della accoglienza, Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa che dal lontano 1992 si occupa delle prime visite mediche e i primi soccorsi a tutti gli immigranti che sbarcano a Lampedusa.

Per saperne di più