news

La sfida di comunicare il Vangelo in una società che cambia: Andrea Riccardi visita le Comunità del Mozambico

14 Luglio 2017 - MAPUTO, MOZAMBICO

Andrea Riccardi
MozambicoFloribert Bwana Chui

Rappresentanti da tutto il Paese riuniti in un convegno a Maputo in preparazione del 50° anniversario della Comunità di Sant'Egidio.

Condividi su

In questi giorni alcuni rappresentanti delle Comunità di  Sant'Egidio del Mozambico si sono riuniti a Maputo con Andrea Riccardi per un dibattito  dal titolo "Giovinezza di una storia, eredità di un futuro di pace".

L'incontro è stato un' occasione per interrogarsi sui cambiamenti della società mozambicana e prepararsi al 50° anniversario della Comunità.

Tanti sono stati  i temi toccati: raccogliere l'eredità di Floribert Bwana Chui giovane di Sant'Egidio ucciso nel 2007 a Goma in Congo,  per non aver ceduto a tentativi di corruzione, la sfida dell'essere una comunità in uscita, la comunicazione del Vangelo alle giovani generazioni, l'impegno per i bambini di strada che, rispetto al passato sono aumentati di numero, la proliferazione delle sette.

Particolarmente festosa  e molto partecipata è stata la preghiera di inaugurazione della chiesa dedicata a San Giovanni Paolo II,  che la diocesi ha affidato alla Comunità. Sorge al centro della città di Maputo  e dopo molti anni di chiusura e lavori di ristrutturazione, ha aperto le sue porte per accogliere un popolo in festa e la preghiera serale.