news

La cocomerata per l’integrazione a Napoli

17 Agosto 2018 - NAPOLI, ITALIA

ImmigratiIntegrazioneAnziani

Con la presenza di Andrea Riccardi e Marco Impagliazzo

Condividi su

" ... ho 83 anni... Sono molto contento di essere qui con voi. So che siete lontani dai vostri Paesi e dalle vostre famiglie, come i nostri genitori che lasciavano l’Italia per andare a cercare lavoro in America. Per questo voglio dirvi che voi siete per noi dei fratelli! Vi vogliamo bene..."
Così Achille di Viva gli Anziani ha salutato i nuovi europei presenti alla “Cocomerata per l’integrazione di Ferragosto svoltasi nel cuore di Napoli.
Anziani del quartiere, gli studenti della Scuola di Lingua e Cultura Italiana di Sant’Egidio e tante persone che hanno risposto all’invito, sono state insieme in un clima festoso e familiare.

Erano presenti Andrea Riccardi e Marco Impagliazzo, fondatore e presidente della Comunità, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e l’assessore ai servizi sociali Roberta Gaeta.

Ricordando il crollo del ponte Morandi di Genova, in cui hanno perso la vita varie persone della Campania, Marco Impagliazzo della Comunità di Sant’Egidio, ha detto che la fraternità premurosa verso chi ha bisogno è la via maestra per umanizzare la nostra società e per costruire ponti.
Omar, zio di Elrhadi Cissè, il ragazzo senegalese ferito a Napoli nei giorni scorsi ci ha detto: “Qui ci sentiamo voluti bene per quello che siamo: figli di questa città che amiamo profondamente”.


 



La cocomerata per l’integrazione a Napoli
La cocomerata per l’integrazione a Napoli
La cocomerata per l’integrazione a Napoli
La cocomerata per l’integrazione a Napoli
La cocomerata per l’integrazione a Napoli
La cocomerata per l’integrazione a Napoli
La cocomerata per l’integrazione a Napoli
La cocomerata per l’integrazione a Napoli
La cocomerata per l’integrazione a Napoli