news

A Jakarta gli aiuti di Sant'Egidio agli anziani rimasti isolati per l’alluvione

3 Gennaio 2020 - INDONESIA

Condividi su

Nei primi giorni del 2020 la capitale indonesiana, Jakarta, è stata colpita da un' alluvione che ha sommerso vaste aree della città e delle zone vicine: i media locali stimano oltre 10mila evacuati e 21 morti. La Comunità di Sant’Egidio, insieme ai Giovani per la Pace e i volontari del pranzo di Natale ha rivolto un appello a raccogliere aiuti e, nonostante le difficoltà di trasporti, sta cercando di portare generi di prima necessità  nelle zone più colpite.
Uno dei primi interventi è in un istituto di anziani, dove si era recentemente tenuto il pranzo di Natale: la Comunità sta assicurando pasti caldi e acqua potabile. I giovani volontari hanno attraversato l’acqua alta per raggiungere l’ingresso della struttura, in gran parte inagibile.
Non è ancora possibile riattivare l'elettricità, la cucina non è adoperabile e gli anziani dormono nella cappella dell’istituto, prima di poter ripristinare le stanze colpite dall’alluvione.
Nei prossimi giorni la Comunità continuerà a portare aiuti, tra cui cibo e altri beni di prima necessità anche in altre zone della città.
 



A Jakarta gli aiuti di Sant'Egidio agli anziani rimasti isolati  per l’alluvione
A Jakarta gli aiuti di Sant'Egidio agli anziani rimasti isolati  per l’alluvione
A Jakarta gli aiuti di Sant'Egidio agli anziani rimasti isolati  per l’alluvione
A Jakarta gli aiuti di Sant'Egidio agli anziani rimasti isolati  per l’alluvione
A Jakarta gli aiuti di Sant'Egidio agli anziani rimasti isolati  per l’alluvione