<<<<  Indietro

 

Home Page Moratoria

 

Firma On-Line

 

Appelli Urgenti
per condannati
a morte

 

 

Comunità di Sant'Egidio

 

Informazioni    @

 

 

 

 
NO alla Pena di Morte
Campagna Internazionale
Comunità di Sant'Egidio

  Sakineh Ashtiani

Iran – 43 anni

 Condannata a morte


 La storia

Cinque anni fa il marito di Sakineh fu ucciso. La donna, madre di due figli,  fu incolpata del delitto e, in più, accusata di adulterio, venne condannata alla pena di morte per lapidazione.

Lei si proclama disperatamente innocente. Il suo avvocato, costretto a lasciare l’Iran,  racconta di una sentenza illegittima, emessa senza alcuna prova, senza la possibilità di difendersi durante il processo.

Le autorità giudiziarie iraniane affermano che la condanna sia stata “ridotta” ad impiccagione, e che il suo caso sarebbe tuttora in corso di revisione.

Sakineh, pubblicamente, a più riprese, ha sostenuto categoricamente la falsità delle accuse. Il presunto assassino di suo marito è stato perdonato da uno dei figli della donna e ha dunque evitato la condanna a morte.

Nonostante l’apparente sospensione del procedimento contro di lei, Sakineh teme di poter essere messa a morte in segreto in qualsiasi momento, senza preavviso.

 

L’appello per salvare Sakineh

La Comunità di Sant’Egidio invita tutti ad aderire al proprio appello per salvare la vita di Sakineh dalla condanna a morte, inviando il seguente testo all’Autorità suprema dell’Iran

 

Appello urgente presentato dalla Comunità di Sant’Egidio
 per salvare la vita di Sakineh Ashtiani,
condannata a morte

Eccellenza

Scrivo la mia profonda preoccupazione in merito alla sentenza che ha condannato a morte la sig.ra Sakineh Ashtiani, malgrado un processo di dubbia regolarità, senza alcuna prova fondante delle accuse e senza la possibilità della donna di avere una adeguata difesa legale. Inoltre il probabile vero colpevole del crimine di cui viene imputata è noto, ed  è stato perdonato da uno dei figli di lei.

La esorto ad intervenire affinché sia scongiurata tale crudele e disumana punizione.

La imploro perché tale crudele e disumana sentenza non venga eseguita.

Rispettosamente

(firma e data)


Testo in inglese – da inviare 

 Urgent appeal brought out by the Community of Sant’Egidio
 to save the life of Sakineh Ashtiani,
sentenced to death

Excellency

I am writing to express my deep concern over a ruling that sentenced to death Mrs. Sakineh Ashtiani, in spite of a doubtfully regular trial, without any serious evidence about the charges on her, and without allow her the chance to have an adequate legal defence. Besides, the alleged, real guilty of the crime she is blamed on, is a well-known man, who was even pardoned by one of the sons of hers.

I urge you to intervene on her behalf to prevent this cruel and inhuman punishment from being meted out against her.

I implore you to ensure that this cruel and inhuman sentence is not carried out.

Respectfully yours

(signature and date)

 

Indirizzi:

 

Ayatollah Sayed 'Ali Khamenei, The Office of the Supreme Leader
Islamic Republic Street - End of Shahid Keshvar Doust Street
Tehran, Islamic Republic of Iran

Email: [email protected]


via website:
http://www.leader.ir/langs/en/index.php?p=letter (English);

 

Invia l'appello