<<<<  Indietro

 

Home Page Moratoria

 

Firma On-Line

 

Comunità di Sant'Egidio

 

Informazioni    @

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
NO alla Pena di Morte
Campagna Internazionale
Comunità di Sant'Egidio

  

Saeed Jazee
23 anni

  Iran - Condannato a morte

minorenne al tempo dei fatti


 La storia

Saeed era minorenne allorché venne accusato dell’omicidio di un ragazzo di 22 anni. I fatti risalgono al 2003, quando aveva solo 17 anni. L’assassinio avvenne nel corso di una lite per banali motivi fra ragazzi in un bar. Saeed ha sempre dichiarato risolutamente, ma invano, di non avere avuto alcuna intenzione di commettere un delitto. Per il codice penale iraniano, infatti,  un omicidio si considera premeditato quando l’autore compie intenzionalmente un’azione che sia comunque letale, anche se non abbia la volontà di uccidere. La sua esecuzione, per ora sospesa,  potrebbe tuttavia avvenire in qualsiasi momento.

 L’appello per salvare e Saeed

La Comunità di Sant’Egidio invita tutti ad aderire al proprio appello per salvare la vita di Saeed dalla condanna a morte, inviando il seguente testo alle competenti autorità dell’Iran, via fax o per e-mail.

 

Appello urgente presentato dalla Comunita’ di Sant’Egidio
per salvare la vita di Saeed Jazee - ,
condannati a morte

Eccellenza

Scrivo la mia profonda preoccupazione in merito alla sentenza che ha condannato a morte il giovane Saeed Jazee, minorenne all’epoca dei fatti ed autore di un delitto non premeditati.

Mi appello soprattutto al fatto che l’Iran sia un paese aderente all’International Covenant on Civil and Political Rights (ICCPR) e alla Convention on the Rights of the Child (CRC), che vietano l’utilizzo della pena capitale nei confronti dei minorenni al tempo del reato commesso.

La esorto ad intervenire affinché sia scongiurata tale pena crudele e disumana.

La imploro perché tale crudele e disumana sentenza non venga eseguita.

Con profondo rispetto

(firma e data)

 


Testo in inglese – da inviare 

 Urgent appeal brought out by the Community of Sant’Egidio
 to save the life  Saeed Jazee,
sentenced to death

Your Excellency

I am writing to express my deep concern over a ruling that sentenced to death the young boy Saeed Jazee, who is a juvenile and alleged author of a not premeditated murder.

I appeal mainly remembering that Iran is a country party to both the International Covenant on Civil and Political Rights (ICCPR) and the Convention on the Rights of the Child (CRC), which prohibits the use of the death penalty against juveniles.

I urge you to intervene on his behalf to prevent this cruel and inhuman punishment from being meted out against him.

I implore you  to ensure that this cruel and inhuman sentence is not carried out.

Respectfully

(signature and date)

 

Indirizzi:

 

Leader of Islamic Republic of Iran

Ayatollah Sayed Ali Khamenei

The Office of the Supreme Leader

Islamic Republic Street – Shahid Keshvar Doust Street

Teheran

E-mail: [email protected] - Invia l'appello 

 

Head of the Judiciary

Ayatollah Mahmoud Ashemi Shahroudi

Howzeh Riyasat-e Qoveh Qazaiyeh

Pasteur Street, South of Serah-e Jomhouri

Teheran

E-mail: [email protected] - Invia l'appello