Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Chiunque vive crede in me
non morrà in eterno.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal vangelo di Giovanni 6,16-21

Venuta intanto la sera, i suoi discepoli scesero al mare, salirono in barca e si avviarono verso l'altra riva del mare in direzione di Cafàrnao. Era ormai buio e Gesù non li aveva ancora raggiunti; il mare era agitato, perché soffiava un forte vento. Dopo aver remato per circa tre o quattro miglia, videro Gesù che camminava sul mare e si avvicinava alla barca, ed ebbero paura. Ma egli disse loro: "Sono io, non abbiate paura!". Allora vollero prenderlo sulla barca, e subito la barca toccò la riva alla quale erano diretti.

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Se tu credi, vedrai la gloria di Dio,
dice il Signore.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Nelle tempeste della vita è facile essere spaventati e dubbiosi. La sofferenza ci sconcerta, i disastri naturali ci lasciano senza parole, così come a volte l'abisso del male che sembra impadronirsi degli uomini e delle donne ci spaventa e ci rende dubbiosi e con poca speranza per il futuro nostro e del mondo. Nei momenti difficili, quando la rassegnazione si impadronisce dei cuori, è facile domandarsi: ma che umanità è mai questa? È davvero difficile cambiarla! Sono considerazioni che appaiono ragionevoli, tanto più se si considerano i venti contrari che agitano l'umanità in tante parti del mondo anche in questo inizio di millennio. Popoli interi continuano ad essere immersi nel buio senza avere prospettive immediate di resurrezione. Si potrebbe dire che talora i pesi che gravano sulla vita della gente sono simili alla pesantezza di quella pietra che chiudeva la tomba del Signore e che sconcertava le donne mentre andavano al sepolcro per ungerne il corpo morto. In verità, Gesù non è lontano da noi, anche nei momenti bui; non è lontano dal mondo anche nei momenti più drammatici. Gesù continua a camminare ancora oggi fra le acque tempestose della vita degli uomini e si fa strada fra i flutti e i dubbi che ci assalgono e che ci rendono la vita triste e difficile. Siamo noi, piuttosto, a dimenticarci di lui o peggio a sfuggirlo, come accadde agli apostoli quella sera. Scrive l'evangelista che essi "videro Gesù che camminava sul mare e si avvicinava alla barca, ed ebbero paura". Quante volte anche noi, invece di lasciarci consolare e rassicurare dal Vangelo e dai fratelli, preferiamo restare con la nostra paura! Del resto, la paura è un sentimento a tal punto naturale e spontaneo da sembrarci "nostro" più della vicinanza del Signore. Ma è vera un'altra cosa: l'amore di Gesù per noi è più saldo della nostra paura. Anche se noi preferiamo restare aggrappati alla barca delle nostre sicurezze illusorie, credendo orgogliosamente che da soli possiamo farcela a dominare ogni uragano della vita. Gesù si avvicina ai discepoli e dice loro: "Sono io, non temete". Sono le parole buone che Gesù continua a ripetere ancora oggi ai suoi discepoli ogni volta che il Vangelo viene annunciato. E se lo accogliamo, come fecero i discepoli quella volta, Gesù porta sempre la bonaccia. La sicurezza del discepolo non si basa sulla sua forza o sulla sua esperienza, ma sull'affidarsi al Signore. È il Signore che ci viene in soccorso, che sale nella nostra barca e ci conduce sino al porto sicuro.


18/04/2015
Vigilia del giorno del Signore


Calendario della settimana
DIC
4
domenica 4 dicembre
Liturgia della domenica
DIC
5
lunedì 5 dicembre
Preghiera per i malati
DIC
6
martedì 6 dicembre
Preghiera con Maria, madre del Signore
DIC
7
mercoledì 7 dicembre
Preghiera con i Santi
DIC
8
giovedì 8 dicembre
Festa dell'Immacolata Concezione di Maria
DIC
9
venerdì 9 dicembre
Preghiera della Santa Croce
DIC
10
sabato 10 dicembre
Vigilia del giorno del Signore
DIC
11
domenica 11 dicembre
Liturgia della domenica

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri