Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
14 Gennaio 2016 | PERUGIA, ITALIA

Immigrazione, inaugurato il primo corso per mediatori europei: costruire ponti contro la paura e l'esclusione

Presentato a Perugia il corso promosso da Sant’Egidio, Miur e Università per Stranieri di Perugia. Formerà operatori capaci di favorire l’integrazione a partire dalle periferie

 
versione stampabile

Questa mattina, all’Università per Stranieri di Perugia, è stato inaugurato il primo corso di “Alta Formazione per Mediatori europei per l’intercultura e la coesione sociale”. Formerà, per la prima volta a livello nazionale, operatori capaci di svolgere una preziosa attività di mediazione tra i cittadini immigrati, le istituzioni e la società civile.

Il corso inaugurato oggi offre una visione lontana dalle “profezie di sventura”, ha avvertito Marco Impagliazzo, docente all’Università per Stranieri e Presidente della Comunità di Sant’Egidio, osservando come la presenza degli immigrati in Europa (35 milioni di stranieri e 50 milioni di residenti di origine straniera) riveli una “ristrutturazione decisiva” delle nostre società e dunque rappresenti “una sfida da cogliere e da vincere”. “Già viviamo insieme come in un grande condominio con persone di provenienze diverse – ha detto Impagliazzo – ma occorre ora costruire con solide fondamenta la casa comune”. Gli allievi del Corso per mediatori - ha concluso - studiano “per essere pontefici, cioè costruttori di ponti” per superare quell’esclusione generatrice di molti mali, come, recentemente, gli attentati di Parigi.

Daniela Pompei, responsabile dei servizi ai migranti della Comunità di Sant’Egidio, ha sottolineato “l’inedita collaborazione tra Stato, mondo accademico e società civile sulla frontiera strategica dell’integrazione”. Il corso, con 140 iscritti da 40 paesi diversi, ha un importante profilo nazionale e consentirà la validazione unica delle competenze del “mediatore culturale”. Dopo 16 anni nel campo della formazione, ha osservato Daniela Pompei, “si avvertiva l’esigenza di alzare il livello professionale” e superare la frammentazione delle esperienze “per costruire una strategia culturale non solo per le emergenze ma per dare chiavi di inclusione nelle periferie”. “Mediatore non è mero traduttore - ha concluso - ma interprete profondo della cultura italiana: è portatore di una visione per il futuro”.

Il sottosegretario al Miur, Davide Faraone, ha sottolineato l’impegno del ministero per “rafforzare le reti dell’inclusione per contrastare chi specula sulle paure”. Il corso per Faraone rappresenta “un modello strategico” da diffondere e su cui investire per creare “anticorpi contro le strategie tristi della paura”. Ricordando poi l’importante riforma della legge sulla cittadinanza, in corso in Parlamento, il sottosegretario ha osservato come proprio la cultura sia “la via giusta per diventare italiani”.
 
OGGETTI ASSOCIATI

 LEGGI ANCHE
• NEWS
25 Maggio 2017
ROMA, ITALIA

Presentazione del libro "Rifugi e ritorni" di Filippo Grandi. IL VIDEO

22 Maggio 2017
MILANO, ITALIA

Milano risponde al razzismo con un #20maggiosenzamuri: il realismo dell’accoglienza

IT | ES | CA
17 Maggio 2017
ANVERSA, BELGIO

Prove di convivenza e integrazione nelle periferie multietniche del Belgio

IT | ES | FR | CA
14 Novembre 2011

A Roma, cerimonia per l'inaugurazione del nuovo anno scolastico della Scuola di lingua e cultura italiana e la consegna dei diplomi

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
18 Agosto 2011

Aperti per ferie: a Roma alla mensa di via Dandolo e nel quartiere Esquilino si fa festa con chi vive per stradae con gli anziani

7 Luglio 2011

Caserta (Italia): Festa dei diplomi della scuola di lingua e cultura italiana

IT | ES | DE | FR | CA | NL
tutte le news
• STAMPA
11 Maggio 2017
Il Messaggero Veneto

Rogo camper. Obiettivo integrazione: il rimedio mai adottato

7 Aprile 2017
Vatican Insider

Giornata dei Rom, Sant’Egidio: “Antigitanismo ancora diffuso contro un popolo di bambini”

17 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Andrea Riccardi: Le politiche sulle migrazioni devono partire dai giovani africani che usano Internet e il cellulare

27 Febbraio 2017
L'huffington Post

Andrea Riccardi: Un anno di corridoi umanitari. L'integrazione protegge più dei muri

23 Febbraio 2017
Main-Post

Abschiebung in die Ungewissheit

13 Febbraio 2017
Roma sette

Migrantes e Sant’Egidio: delusione per interventi su migranti

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
25 Maggio 2017 | PERUGIA, ITALIA

I migranti e noi - Possibili buone pratiche di accoglienza

25 Maggio 2017 | PERUGIA, ITALIA

Conferenza: Sant'Egidio, il Santo dei deboli nell'Europa medioevale

17 Maggio 2017 | ROMA, ITALIA

I profughi e noi. Incontro con Alejandro Solalinde, difensore dei diritti dei migranti in Messico

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

Corso di Alta Formazione professionale per Mediatori europei per l’intercultura e la coesione sociale

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

Omelia di S.E. Card. Vegliò durante la preghiera "Morire di speranza"

Nomi e storie delle persone ricordate durante la preghiera "Morire di speranza". Roma 22 giugno 2014

Le vittime dei viaggi della speranza - grafici

tutti i documenti
• LIBRI

Dopo la paura, la speranza





San Paolo
tutti i libri

FOTO

1223 visite

1207 visite

1151 visite

1174 visite

1169 visite
tutta i media correlati