Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
16 Febbraio 2016 | MONACO, GERMANIA

Rifugiati in Germania, Sant'Egidio inaugura una scuola di tedesco in un centro di accoglienza a Monaco

Prosegue l'impegno per l'accoglienza e l'integrazione. Aperta anche una Scuola della Pace per i bambini

 
versione stampabile

Il 13 febbraio, la Comunità di Sant'Egidio ha aperto a Monaco di Baviera nella Bayernkaserne, una delle più grandi strutture di accoglienza dei profughi, una scuola di lingua e cultura tedesca,  sul modello delle altre aperte già da molti anni in varie città europee. Molte delle famiglie rifugiate che sono arrivate nel corso dell'ultimo anno non hanno ricevuto un'offerta da parte delle autorità statali di studiare il tedesco. Vivono in un'immensa struttura, composta da molti fabbricati e circondata da una recinzione, completamente isolati dalla gente del posto.

E' così che la Comunità di Sant'Egidio ha avviato nel centro di accoglienza un corso gratuito di tedesco. La scuola è divenuta un luogo di incontro, non solo con una nuova cultura, ma anche con nuovi amici della Germania. Alcuni rifugiati siriani vorrebbero intraprendere studi superiori e universitari, altri vogliono trovare rapidamente un lavoro. Vengono da Afghanistan, Eritrea, Nigeria, Siria, ma anche dalla Sierra Leone, Pakistan e altri paesi.

Nella stessa struttura la Comunità ha anche inaugurato la Scuola della Pace per i bambini dai 4 ai 12 anni. La scuola è tenuta da un gruppo di giovani di Sant'Egidio che si impegnano a garantire che i bambini possano superare in fretta il momento terribile della guerra, della fuga e le tante esperienze negative vissute. Li aiutano con i compiti, insegnano loro il tedesco, cantano e suonano insieme. Soprattutto, vogliono essere per i bambini come dei fratelli maggiori, spiegargli il mondo e aiutarli a sentirsi come a casa in Germania.

OGGETTI ASSOCIATI
 

 LEGGI ANCHE
• NEWS
2 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

Ecco i volti e le voci dei profughi siriani fuggiti dalla guerra, oggi in Italia con i #corridoiumanitari

IT | ES | DE | FR | PT | RU
23 Novembre 2016
BARCELLONA, SPAGNA

L'integrazione dei profughi è un segno del Giubileo: la storia di Diana, giovane rifugiata da Aleppo a Barcellona

IT | ES | CA | HU
20 Novembre 2016

Giornata mondiale dei diritti dell'infanzia: Sant'Egidio dalla parte dei bambini

IT | ES | DE | PT | HU
16 Novembre 2016
ADJUMANI, UGANDA

Un nuovo anno ricco di novità per i bambini profughi della School of Peace di Nyumanzi

IT | EN | ES | DE | PT | ID
22 Ottobre 2016
ROMA, ITALIA

In arrivo altri 130 profughi in salvo dalla guerra in Siria e dal traffico di esseri umani grazie ai corridoi umanitari!

IT | FR
21 Ottobre 2016

Profughi, lunedì a Fiumicino nuovi arrivi con i corridoi umanitari

IT | ES | DE | FR
tutte le news
• STAMPA
1 Dicembre 2016
OnuItalia

Corridoi umanitari: 40 profughi a Fiumicino; Sant’Egidio, modello per Europa

30 Novembre 2016
Main-Post

Dem Vergessen könnte das Morden folgen

29 Novembre 2016
Volksblatt

Erinnerung an Deportation jüdischer Würzburger vor 75 Jahren - Warnungen vor aktuellen Entwicklungen

22 Novembre 2016
Osnabrücker Kirchenbote

Eine Kerze für jeden toten Flüchtling

20 Novembre 2016
Catalunya Cristiana

«Ser refugiada és començar de zero»

16 Novembre 2016
Münstersche Zeitung

"Grazie mille, Papa Francesco"

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

SCHEDA: Cosa sono i corridoi umanitari

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

Omelia di S.E. Card. Vegliò durante la preghiera "Morire di speranza"

Nomi e storie delle persone ricordate durante la preghiera "Morire di speranza". Roma 22 giugno 2014

Le vittime dei viaggi della speranza - grafici

tutti i documenti
• LIBRI

Das Wort Gottes jeden Tag 2014/2015





Echter Verlag

Das Wort Gottes jeden Tag 2013/2014





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

276 visite

257 visite

284 visite

283 visite

263 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri