Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
30 Giugno 2016 | BRUXELLES, BELGIO

I corridoi umanitari al Parlamento Europeo: una best practice da replicare negli altri Paesi dell'Unione

Sant'Egidio e Chiese Evangeliche presentano a Bruxelles il progetto che in pochi mesi ha salvato circa 300 profughi siriani

 
versione stampabile

Il 28 giugno, mentre l'Europa rifletteva sul significato del nuovo muro rappresentato dalla Brexit, la Comunità di Sant’Egidio ha presentato al Parlamento Europeo un nuovo ponte, quello dei corridoi umanitari, in una conferenza intitolata The humanitarian corridors: a replicable civil society initiative in the migrant crisis”.

La conferenza è stata presieduta da Hilde Kieboom, vicepresidente della Comunità di Sant’Egidio, alla presenza del vicepresidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani.

Davanti ad un pubblico attento e numeroso, tra cui vari membri del Parlamento Europeo di diversi Paesi (Italia, Belgio, Ungheria, Polonia) e di diversi partiti (PPE, PSE, Verdi), Mauro Garafolo della Comunità di Sant’Egidio e Paolo Naso della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, hanno illustrato il progetto, che nelle ultime settimane ha già portato circa 300 rifugiati sirani dal Libano all'Italia. Si è sottolineata l'importanza per i profughi più vulnerabili di poter raggiungere l'Europa in modo legale e sicuro, con un visto umanitario e soprattutto non attraverso un barcone ma a bordo di un aereo. I promotori prevedono che entro la fine dell'anno grazie ai corridoi umanitari potranno essere portati in salvo tra 1000 e 1500 profughi, uomini, donne, anziani e bambini.

Secondo Eugenio Ambrosi, direttore dell’International Organization for Migration (IOM), "la crisi migratoria’ non esiste, esiste soltanto ‘la crisi della solidarietà e dell’accoglienza in Europa". Giulio di Blasio del Gabinetto di Federica Mogherini, Alta Rappresentante dell’Unione Europea e vice-presidente della Commissione Europea, ha sottolineato l’originalità dell’iniziativa dei corridoi umanitari, che coinvolge la partecipazione attiva della società civile, delle Chiese e dei cittadini europei.

Il vice-presidente Tajani e tutti gli oratori hanno auspicato che quest’iniziativa, una ‘best practice’ al livello europeo, possa presto essere adottata anche dagli altri Paesi europei.

OGGETTI ASSOCIATI

 LEGGI ANCHE
• NEWS
19 Giugno 2017

Giornata Mondiale del Rifugiato 2017. Dichiarazione ecumenica congiunta: superare la paura dello straniero

IT | EN | ES | DE
21 Giugno 2017
ROMA, ITALIA

Morire di Speranza: preghiera in memoria di quanti perdono la vita nei viaggi verso l'Europa

IT | ES | DE | FR | CA
19 Giugno 2017
SPELLO, ITALIA

I Corridoi umanitari colorano le strade di Spello e vincono il premio della giuria popolare per la tradizionale infiorata

27 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

VIDEO della conferenza stampa del nuovo arrivo dei profughi dalla Siria attraverso i #corridoiumanitari

27 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

I corridoi umanitari, volto umano dell'Italia che salva. Tanti i bambini arrivati oggi dalla Siria

IT | DE | FR | PT | NL | RU
tutte le news
• STAMPA
28 Maggio 2017
Catalunya Cristiana

Els corredors, una gran esperança

4 Maggio 2017
AlfayOmega

Un año salvando vidas: el éxito de los corredores humanitarios. Todo a punto en España

19 Giugno 2017
La Croix

La méthode de Sant’Egidio, de négociation “spirituellement inspirée”, a fait tache d’huile.

23 Giugno 2017
Il Piccolo

I Nostri Angeli contro le guerre

22 Giugno 2017
SIR

Migranti: mons. Gnavi (diocesi Roma), “abbiamo il dovere di perseverare nella speranza”

18 Giugno 2017
L'Osservatore Romano

In preghiera per i rifugiati

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

L'omelia di Mons. Marco Gnavi alla preghiera Morire di Speranza, in memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

SCHEDA: Cosa sono i corridoi umanitari

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

Omelia di S.E. Card. Vegliò durante la preghiera "Morire di speranza"

tutti i documenti