Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
23 Luglio 2016 | ADJUMANI, UGANDA

La School of Peace per i bambini profughi del Sud Sudan diventa ancora più grande e bella

Grande festa nel campo profughi di Nyumanzi, nel nord Uganda, per l'inaugurazione di un nuovo blocco di aule della scuola realizzata dalla Comunità di Sant'Egidio insieme alla diocesi di Arua.

 
versione stampabile

Continua a crescere e a diventare sempre più bella la "School of Peace", la scuola elementare aperta due anni fa dalla Comunità di Sant'Egidio e dalla Diocesi di Arua nel campo profughi di Nyumanzi, vicino ad Adjumani, nel nord Uganda.

Grazie al contributo di chi ha sostenuto questa scuola per i bambini profughi del Sud Sudan, abbiamo finalmente completato la costruzione di un nuovo blocco di aule, inaugurate pochi giorni fa dal nunzio della Santa Sede, mons. Michael August Blume, e dal vescovo di Arua, Sabino Odoki, che hanno visitato la scuola. Dopo aver benedetto le aule, il nunzio ha consegnato degli aiuti alle famiglie dei bambini e ha piantato degli alberi vicino alle nuove aule.

Durante la festa d'inaugurazione gli studenti e le famiglie hanno espresso la gioia di avere una scuola migliore, più bella, che è la vera garanzia di futuro per chi è stato costretto a lasciare la propria terra e la propria casa a causa della guerra. John Kennedy Anyama, della Comunità di Sant’Egidio in Uganda, ha sottolineato l’importanza di essere vicini al popolo del Sud Sudan, che in questo periodo soffre molto per la guerra e la violenza, e la scuola è un modo concreto per essere solidali con i rifugiati.

Scopri di più sulla School of Peace di Nyumanzi >>

 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
6 Luglio 2017
ROMA, ITALIA

Madri e figli rifugiati: dall'accoglienza all'inclusione. Non un'utopia ma una realtà possibile

26 Luglio 2017
KAMPALA, UGANDA

E' iniziata la Scuola della Pace per i bambini della baraccopoli di Katwe in Uganda

IT | ES | DE | FR
3 Luglio 2017
ROMA, ITALIA

Profughi, nuovo arrivo con i corridoi umanitari - Per un'Europa che sappia salvare, accogliere e integrare

IT | ES
21 Giugno 2017
ROMA, ITALIA

Morire di Speranza: preghiera in memoria di quanti perdono la vita nei viaggi verso l'Europa

IT | ES | DE | FR | CA | HU
4 Luglio 2017
ROMA, ITALIA

Accolti oggi a Fiumicino altri 52 profughi siriani con i corridoi umanitari: ''Da oggi siete nuovi italiani''

IT | ES | DE | PT | CA
20 Agosto 2017
ROMA, ITALIA

Rifugiati sgomberati a Roma: servono soluzioni che non interrompano l'integrazione

tutte le news
• STAMPA
6 Luglio 2017
Vida Nueva

Francia ya cuenta con su corredor humanitario para refugiados

24 Giugno 2017
Magyar Kurir

„Akik a remény útján haltak meg” – Ökumenikus imaórát tartottak Budapesten a menekültekért

26 Maggio 2017
Famiglia Cristiana

Le guerre dimenticate: l'Occidente non può voltare la testa

28 Maggio 2017
Catalunya Cristiana

Els corredors, una gran esperança

4 Maggio 2017
AlfayOmega

Un año salvando vidas: el éxito de los corredores humanitarios. Todo a punto en España

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

L'omelia di Mons. Marco Gnavi alla preghiera Morire di Speranza, in memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

SCHEDA: Cosa sono i corridoi umanitari

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

Omelia di S.E. Card. Vegliò durante la preghiera "Morire di speranza"

tutti i documenti

FOTO

153 visite

202 visite

142 visite

177 visite

195 visite
tutta i media correlati