Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
30 Gennaio 2017 | ROMA, ITALIA

Più di 540 profughi dalla Siria in sicurezza con i #corridoiumanitari! Grazie a quanti hanno realizzato il sogno!

Questa mattina il nuovo arrivo

 
versione stampabile

Sono giunti questa mattina a Fiumicino 41 profughi siriani dal Libano con il progetto dei Corridoi umanitari, promosso da Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche Italiane (Fcei) e Tavola Valdese, in accordo con lo Stato Italiano. Sia cristiani che musulmani, un terzo minori, provengono dalle città di Aleppo, Homs e Damasco. Con questo sesto arrivo, dal febbraio dell’anno scorso, sono ormai 540 le persone, appartenenti a famiglie in condizioni di “vulnerabilità”, ad avere beneficiato di un modello – interamente autofinanziato dai promotori - che favorisce l’integrazione e garantisce la sicurezza, per chi arriva e per chi accoglie.

Dando il benvenuto ai nuovi arrivati, il presidente di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo, ha spiegato che questo sistema, frutto di una sinergia tra le istituzioni e la società civile, “mostra che l’integrazione è possibile in Italia e in Europa”. Facendo riferimento all’esperienza maturata in un anno, Impagliazzo ha raccontato come i corridoi umanitari favoriscano l’ingresso nel mondo del lavoro per gli adulti e la scolarizzazione dei minori: “Per questo siamo convinti che è tempo di costruire ponti, che sono il futuro, e non di innalzare muri”.

Il presidente della Fcei, Luca Maria Negro, ha insistito sul valore ecumenico del progetto: “Cristiani di confessioni diverse si trovano a lavorare insieme: questo significa che è un modello esportabile. Il prossimo Paese dovrebbe essere la Francia. La nostra speranza è che altri Paesi seguano l’esempio”. Ad accogliere i profughi siriani - che andranno a risiedere in modo “diffuso” in diverse regioni italiane, grazie a strutture offerte generosamente da singoli cittadini, parrocchie e altre associazioni come “Papa Giovanni XXIII” - erano anche presenti, per la Farnesina, il viceministro Mario Giro e, per il Ministero dell’Interno, il viceprefetto Donatella Candura.

 

 

 

Dona Online


OGGETTI ASSOCIATI
FOTO

107 visite

104 visite

94 visite

95 visite

102 visite

103 visite

107 visite

 LEGGI ANCHE
• NEWS
19 Giugno 2017

Giornata Mondiale del Rifugiato 2017. Dichiarazione ecumenica congiunta: superare la paura dello straniero

IT | EN | ES | DE
15 Maggio 2017
NAPOLI, ITALIA

''Come ristabilire la pace in Siria? Riscoprendo Dio nell'altro''. Il vescovo armeno di Damasco a Napoli

IT | HU
21 Giugno 2017
ROMA, ITALIA

Morire di Speranza: preghiera in memoria di quanti perdono la vita nei viaggi verso l'Europa

IT | ES | DE | FR | CA
12 Giugno 2017
ITALIA

Da profughi e migranti un gesto di vicinanza e solidarietà con le vittime del terremoto di Amatrice

30 Maggio 2017
ROMA, ITALIA

Convegno Chiesa cattolica e Cina: Messaggio del card. Parolin augura "spirito costruttivo a cui incoraggia il papa"

IT | ES
22 Maggio 2017
MILANO, ITALIA

Milano risponde al razzismo con un #20maggiosenzamuri: il realismo dell’accoglienza

IT | ES | CA
tutte le news
• STAMPA
28 Maggio 2017
Catalunya Cristiana

Els corredors, una gran esperança

5 Giugno 2017
La Stampa

Sant'Egidio da sola fa più dell'Europa

25 Maggio 2017
Corriere della Sera

''Ho visto piangere la first daughter con le ragazze scampate alla tratta''

22 Giugno 2017
SIR

Migranti: mons. Gnavi (diocesi Roma), “abbiamo il dovere di perseverare nella speranza”

22 Giugno 2017
Corriere della Sera

Sant'Egidio tesse un accordo per la pace in Centrafrica

21 Giugno 2017
Madre

«Apriamo cuori e frontiere» A tu per tu con Marco Impagliazzo

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

L'omelia di Mons. Marco Gnavi alla preghiera Morire di Speranza, in memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

Intervento di Marco Impagliazzo al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sulla situazione nella Repubblica Centrafricana

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

Marco Impagliazzo: Il sogno di un'Europa che promuova la società del vivere insieme e la pace

SCHEDA: Cosa sono i corridoi umanitari

tutti i documenti
• LIBRI

Il martirio degli armeni





La Scuola
tutti i libri