Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - bravo! contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

BRAVO!


 
versione stampabile

Il Programma Bravo!, per la registrazione gratuita delle nascite in AfricaLa Comunità di Sant’Egidio ha dato vita al programma BRAVO! per la registrazione anagrafica dei bambini, per rispondere alla sfida crescente di tanti bambini non registrati e alle conseguenze della mancata registrazione sulla pace e la stabilità di molti paesi in via di sviluppo.La Comunità di Sant’Egidio ha dato vita al programma BRAVO! per la registrazione anagrafica dei bambini, (Birth Registration for All Versus Oblivion) per rispondere alla sfida crescente di tanti bambini non registrati e alle conseguenze della mancata registrazione sulla pace e la stabilità di molti paesi in via di sviluppo. Le stime dell’UNICEF confermano che il numero di bambini che ogni anno non vengono registrati al momento della nascita è cresciuto dai 48 milioni del 2003 ai 51 milioni del 2007.

Il programma BRAVO! vuole garantire la registrazione dei bambini al momento della nascita, promuovendo lo sviluppo dei sistemi di registrazione anagrafica, sensibilizzando genitori e figli, collaborando con i ministeri e le istituzioni governative coinvolte.

 

Il programma è già attivo in alcuni paesi dell'Africa.
La mancata registrazione anagrafica alimenta i conflitti ed è fonte di instabilità – nuoce sia ai bambini che agli adulti, e i giovani ne sono particolarmente colpiti. La registrazione alla nascita è un diritto sancito dall’articolo 7 della Convenzione sui Diritti del Fanciullo (CRC) del 1989, la più ratificata delle Nazioni Unite.

180Tuttavia, il quadro globale della registrazione anagrafica nel mondo è purtroppo piuttosto triste e l’indifferenza continua ad alimentare il problema: ogni anno 51 milioni di bambini nel mondo non vengono registrati, e sono resi quindi vulnerabili, fin da piccoli - e poi più avanti nell’età, da adulti. Per questo hanno maggiori probabilità di rimanere coinvolti in abusi di diverso tipo – dagli abusi sessuali al reclutamento nelle forze armate, dal lavoro giovanile ai matrimoni precoci, ecc – rispetto a quelli che invece sono registrati alla nascita. La registrazione anagrafica è quindi un’efficace strumento per la protezione dei bambini.

La Registrazione anagrafica è anche uno strumento che permette di accedere ad altri diritti e servizi che lo Stato è tenuto a fornire ai propri cittadini e che interessano l’intero arco dell’esistenza di una persona. Ha conseguenze sul ruolo dell’individuo nello Stato, ma anche sulla sua vita personale. Sono molti gli ambiti in cui la registrazione anagrafica gioca un ruolo significativo e questi includono, tra gli altri,

(1) il tempestivo avvio dell’educazione primaria;
(2) il completamento dell’iter educativo;
(3) l’avviamento di eventuali attività economiche – lavoro, affari, ecc;
(4) il matrimonio e la famiglia;
(5) le vaccinazioni;
(6) i diritti politici attivi e passivi;
(7) la protezione dei minori tramite i tribunali per i minorenni;
(8) la difesa dei minori contro il reclutamento nelle forze armate;
(9) la successione;
(10) la protezione dai matrimoni precoci, ecc.

La registrazione anagrafica ha conseguenze dirette anche sul senso di cittadinanza della popolazione, che non è solo un sinonimo di nazionalità, ma indica anche la funzione dell’individuo nell’ambito dei propri rapporti legali e sociali.

La registrazione alla nascita si distingue come elemento caratterizzante la vita concreta e quotidiana delle persone; rafforza considerevolmente il tessuto familiare e sociale ed è un fermo supporto al sistema amministrativo dello Stato. Un sistema anagrafico che assicuri una registrazione tempestiva dei cittadini fornisce una serie di opportunità alle persone, garantendo al contempo il diritto di altri alle medesime opportunità. È un fattore impercettibile e tuttavia fondamentale, che produce effetti che si fanno sentire anche a lunga distanza.

Due bambini su tre in Africa Sub-Sahariana non sono registrati all’anagrafe, da un punto di vista legale sono bambini invisibili. La Comunità di Sant’Egidio si vuole impegnare a strappare questi bambini dall’invisibilità, per garantire loro la possibilità di esercitare appieno i propri diritti, per essere cittadini responsabili del Paese dove vivono.

IL BLOG


Segreteria del programma BRAVO!

Tel +39 06 89922406

Scrivi a BRAVO!


 LEGGI ANCHE
• NEWS
8 Novembre 2011

Burkina Faso - Visita del ministro dell'amministrazione territoriale ai corsi di formazione per agenti di stato civile

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL | RU
2 Novembre 2011

Ouagadougou (Burkina Faso) - Inaugurato il primo corso di formazione degli agenti di stato civile promosso da Bravo! per la registrazione universale e gratuita delle nascite

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA
6 Settembre 2011

"Bravo!", la campagna di registrazione gratuita delle nascite, è arrivato in Mozambico

IT | ES | DE | FR | PT | CA | RU
17 Maggio 2011

Monrovia (Liberia) - Registrati con il Programma "Bravo!" 200 bambini: è un inizio che fa sperare tanti

IT | EN | ES | DE | FR | CA | NL | RU
12 Gennaio 2011

Ouagadougou (Burkina Faso) - Bravo! dona macchine da scrivere e armadi agli uffici dello stato civile di tutti i Comuni del Burkina Faso

IT | EN | ES | DE | FR | CA | NL
10 Ottobre 2010

Dopo il successo del programma "Bravo!", con 3 milioni di persone registrate all'anagrafe in Burkina Faso, firmato oggi a Roma un protocollo d'intesa per proseguire la campagna

IT | EN | ES | DE | FR | CA | NL | SV
tutte le news
• STAMPA
8 Febbraio 2017
Avvenire

La Giornata. Il Papa: ascoltiamo il grido dei bimbi schiavi. Basta con l'indifferenza

7 Febbraio 2017
FarodiRoma

Tratta degli esseri umani. Sant’Egidio: privilegiare i milioni di minori invisibili

3 Giugno 2016
Sette: Magazine del Corriere della Sera

La primavera del Burkina Faso fiorisce sull'Ipad

11 Luglio 2016
La Croix

Les projets de Sant’Egidio pour l’Afrique: entretien avec Marco Impagliazzo

29 Giugno 2016
Avvenire

Il diritto di esistere comincia in bicicletta

20 Giugno 2017
Jeune Afrique

Centrafrique : un accord conclu à Sant’Egidio

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

''Entente de Sant'Egidio'': Accordo politico per la pace nella Repubblica Centrafricana

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

tutti i documenti
• LIBRI
tutti i libri

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
20 Giugno 2017
Jeune Afrique
Centrafrique : un accord conclu à Sant’Egidio
20 Giugno 2017
Xinhua - chinese press agency
Central African Republic gov't, rebels sign peace deal in Rome
19 Giugno 2017
BBC News
Fighting groups sign truce in CAR
19 Giugno 2017
Agence d'Information d'Afrique Centrale
Centrafrique : accord entre le gouvernement et les groupes armés
19 Giugno 2017
La Minute
Centrafrique: accord de cessez-le-feu entre le gouvernement et 14 groupes armés
tutta la rassegna stampa correlata