Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - rassegna stampa contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
8 Luglio 2017

Secondo noi

Stop alla «clandestinità» per legge si governino «flussi» e si creino opportunità

 
versione stampabile

Oltre la cortina fumogena della polemica politica quotidiana, quando il tema di discussione è delicato e urgente come quello delle migrazioni è più che mai necessario intendersi bene sui termini. Oggi Matteo Renzi, segretario del Partito democratico, che fino a 6 mesi fa era anche premier, dice che sarebbe il caso di introdurre un «numero chiuso» per le persone da accogliere, perché non possiamo accogliere tutti ma dobbiamo comunque aiutare tutti. E aiutarli anche «a casa loro», però «davvero».
In tanti, di altre fazioni politiche, hanno pronunciato parole analoghe (da qui la polemica), ma ciò che importa è come le parole si traducono in fatti. Ben venga il «numero chiuso» se vuol dire reintrodurre dopo sette anni di "irregolarità per legge" una politica dei flussi migratori che permetta di tagliare gli artigli ai trafficanti di esseri umani e di gestire il fenomeno, facendola finita con la "clandestinizzazione" delle persone voluta e prodotta dalla Bossi-Fini. Il buon esempio dei «corridoi umanitari» promossi da Cei, Comunità di 
Sant`Egidio, Evangelici e Valdesi in accordo con i ministeri degli Esteri e dell'Interno è eloquente.
Se l'aiuto «a casa loro» non rimane sulla carta e non si accompagna a tagli lineari alla cooperazione allo sviluppo, come purtroppo è accaduto in passato, ma al contrario coincide con un incremento dei fondi (europei e italiani) e con altre iniziative capaci di arginare l'ondata di migranti per ragioni economiche, allora sarebbe l'uovo di Colombo. A nessuno infatti, piace abbandonare la propria terra e la propria casa, per disperazione. Costruire opportunità per chi vorrebbe restare, per chi deve partire e per chi accoglie non è impossibile. Basta volerlo, però «davvero».


 LEGGI ANCHE
• NEWS
15 Dicembre 2015
ROMA, ITALIA

Per la prima volta in Italia i corridoi umanitari per i profughi: conferenza stampa a Sant'Egidio

IT | ES | DE | FR | CA
15 Dicembre 2015

Cosa sono i corridoi umanitari? Intervista a Daniela Pompei

IT | EN | ES
17 Giugno 2015
ROMA, ITALIA

Profughi, Sant'Egidio: il degrado non è di chi fugge dalle guerre, ma di chi non è capace di accogliere e integrare

IT | ES | FR
6 Dicembre 2016
GINEVRA, SVIZZERA

Sant’Egidio diventa Osservatore permanente al Consiglio dell'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni

IT | ES | DE | FR | PT
4 Maggio 2016
ROMA, ITALIA

Il volto bello dell'Europa: un popolo di amici accoglie i profughi arrivati con i corridoi umanitari

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL | PL
18 Dicembre 2015

Nell'International #MigrantsDay la buona notizia sono i canali umanitari per i profughi vulnerabili

tutte le news
• STAMPA
22 Novembre 2016
Corriere della Sera

La casa di pace che accoglie tutti: l'utopia (possibile) di Sant'Egidio

16 Settembre 2017
Famiglia Cristiana

Immigrazione, attenti alle fake news

24 Agosto 2017
La Repubblica - Ed. Roma

Diecimila abusivi in 76 palazzi occupati: la mappa del disagio

22 Agosto 2017
Avvenire

Migrazioni, così è possibile coniugare umanità e legalità

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI
Comunità di Sant'Egidio

Cinque proposte sull’immigrazione

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

SCHEDA: Cosa sono i corridoi umanitari

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

Omelia di S.E. Card. Vegliò durante la preghiera "Morire di speranza"

tutti i documenti
• LIBRI

Il grande viaggio





Leonardo International
tutti i libri

FOTO

356 visite

380 visite

360 visite

458 visite

436 visite
tutta i media correlati