change language
sei in: home - rassegna stampa newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  

Il Messaggero - ed. Civitavecchia

28 Dicembre 2017

Il freddo è arrivato, ma i ricoveri no slitta ancora il piano per i senzatetto

 
versione stampabile

L'EMERGENZA
Il freddo è arrivato ma in città tarda a partire il piano di emergenza per assistere i tanti clochard che vivono per le strade. Le previsioni meteo parlano chiaro e annunciano nei prossimi giorni l'arrivo di un brusco calo delle temperature che scenderanno anche sotto lo zero e, in città, per il momento non è stato allestito alcun posto per accogliere quanti vivono all'addiaccio. Infatti, non ci sono dormitori pubblici e dopo l'ultimo incendio a una roulotte, il terzo nel giro di sette mesi, anche il punto di accoglienza allestito nel parcheggio del Bricchetto, che veniva gestito dalla Comunità Sant'Egidio, è stato chiuso. E ora, per gli homeless non ci sono luoghi sicuri dove ripararsi durante le notti più fredde.
Il piano di emergenza, per il quale l'amministrazione ha stanziato 28 mila euro e che prevede pasti caldi e ricoveri, non è ancora partito e ancora una volta a rallentare la macchina della solidarietà è la burocrazia. L'amministrazione comunale, infatti, per il secondo anno consecutivo, il primo dicembre ha emanato un avviso pubblico per cercare un'associazione che, attraverso un progetto strutturato, si occupi dell'accoglienza notturna dei clochard cittadini, una comunità che conta, secondo le stime fornite dalla 
Sant'Egidio, oltre 50 individui tra cui anche alcuni civitavecchiesi. Il 15 dicembre sono scaduti i termini per presentare le proposte e, quest'anno, sono state due le associazioni che si sono fatte avanti e ora dovrà essere nominata una commissione che avrà il compito di scegliere la proposta più vantaggiosa. Dalla chiusura dei termini sono già trascorsi oltre 10 giorni e della commissione, però, neppure l'ombra. L'assessore ai Servizi sociali, Daniela Lucernoni, spiega che le procedure stanno andando avan
ti, anche se a rilento, e spera che per la prima metà di gennaio si possa procedere all'assegnazione della gara. Rimane il fatto che per il momento non è prevista nessuna misura per accogliere e sostenere quanti vivono in stato di abbandono e per le strade, costretti così a ripararsi alla bene e meglio nella sala d'attesa della stazione ferroviaria o sotto un portico.
In questi giorni di feste, intanto, ad occuparsi di chi ha più bisogno sono stati i volontari della Croce rossa e della Comunità Sant'Egidio che hanno distribuito generi di prima necessità, come coperte, guanti e cappelli, e soprattutto cibo. «Proprio in queste giornate - ha raccontato il presidente del comitato locale Croce rossa, Roberto Petteruti - abbiamo potenziato le nostre attività e il monitoraggio del territorio, per aiutare tutti coloro che si trovano in difficoltà. In questi giorni, inoltre, ci stiamo occupando di distribuire coperte, indumenti caldi, e cibo a quanti vivono in strada con la speranza di riuscire ad aiutare tutti». Aiuti che però non bastano e serve l'immediata apertura di un dormitorio, o che si sveltisca la pratica per attuare il piano di emergenza, per dare il giusto ricovero ai senza tetto ed evitari rischi dovuti alle gelate notturne.
) RIPRODUZIONE RISERVATA


 LEGGI ANCHE
• NEWS
6 Gennaio 2018

A Thiene, in Veneto, è stato istituito un indirizzo virtuale per chi è senza dimora: Via della Comunità di Sant'Egidio

5 Gennaio 2018

Inaccettabile la morte di tre persone senza dimora in un solo giorno: aumentino i rifugi notturni. Ognuno può aiutare chi vive per strada

8 Novembre 2017
MOSCA, RUSSIA

Gli amici di Sant'Egidio aprono un centro per i senza dimora di Mosca

IT | DE | FR | PT | RU | HU
10 Ottobre 2017
ROMA, ITALIA

Quando la vita di un povero diventa segno di umanità: la storia di Valentin

IT | HU
16 Marzo 2015
ROMA, ITALIA

Una storia di amicizia: 15 anni di accoglienza a chi vive per strada a Ponte Mammolo

25 Novembre 2017

Thanksgiving con i poveri a New York

IT | EN | ES | FR | PT
tutte le news
• STAMPA
23 Febbraio 2014
Avvenire

Sant'Egidio. In memoria dei senza dimora

10 Dicembre 2017
Avvenire - Ed. Lazio Sette

Senzatetto: un ostello per superare l'emergenza

24 Maggio 2016
Il Messaggero - ed. Civitavecchia

Alloggio, docce e pasti caldi garantiti per tre mesi a quaranta senzatetto

30 Dicembre 2015
Il Messaggero - ed. Civitavecchia

Da gennaio alloggio, cibo e cure per i senzatetto

8 Marzo 2015
Avvenire - Ed. Lazio Sette

Umili e poveri sono popolo di Dio. Una Messa per Modesta e Marek

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
7 Gennaio 2018

Per vincere l'isolamento di chi vive per la strada, domenica 7 gennaio a Roma pranzo e tombolata di solidarietà

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

La guida "Dove mangiare, dormire, lavarsi a Napoli e in Campania" 2016

Sintesi, Rapporti, Numeri e dati sulle persone senza dimora a Roma nel 2015

Le persone senza dimora a Roma

Guida DOVE Mangiare, dormire, lavarsi - Padova 2014

La GUIDA "DOVE mangiare, dormire, lavarsi" 2014

Lettera ai consiglieri comunali di Budapest in difesa dei senza fissa dimora

tutti i documenti

FOTO

1672 visite

1642 visite

1695 visite

1690 visite

790 visite
tutta i media correlati