Riccardi Andrea: na web

Riccardi Andrea: em redes sociais

Riccardi Andrea: revista de imprensa

change language
você está em: home - recortes de imprensa newsletterlink

Support the Community

  
8 Setembro 2016

Malawi. Al confine 4mila i profughi dal Mozambico

 
versão para impressão

A Luwani, al confine tra Malawi e Mozambico, sono accampati tra 2mila e 4mila rifugiati scappati dalla regione mozambicana dí Tete. Neanche l'Acnur, che gestisce il campo, ha una stima precisa delle presenze. È in una zona desertica, rotta da qualche baobab, accanto a un villaggio malawiano di un centinaio di abitanti, famoso per il carcere e perché isolato.
I primi rifugiati sono arrivati a gennaio, superando la cifra di 10mila ad aprile. Fuggono delle tensioni scoppiate un anno fa in Mozambico fra il partito di governo Frelimo e la Renamo, ovvero i protagonisti della guerra che si è conclusa nel '92. Raccontano che le loro case nella provincia di Tete, storicamente legata all'opposizione, sono state bruciate da filogovemativi perché sospettati di nascondere i rivali. Emanuel, scappato a piedi tre settimane fa, ricorda: «Stavamo mangiando; sono entrati, hanno ucciso e dato fuoco alla casa. Non ho più nulla».
Nei 160 ettari del campo, le condizioni sono drammatiche. Ulderico Maggi della Comunità di Sant'Egidio lo ha appena visitato: «I profughi lamentano cibo scarso, sospettano che quote vengano prelevate nei vari passaggi». Racconta una scena: «Un fuoco di tre legnetti scaldava in un barattolo di latta un po' d'acqua e un manciata di farina: l'unico pasto della giornata per cinque persone».
I bambini, che in parte riescono a frequentare la vicina scuola delle suore della famiglia gesuita, camminano scalzi tra spine lunghe 8 centimetri. «Le lacrime - continua - rigano i volti degli anziani: avevano già vissuto a Luwani, dove il campo era stato in funzione dal 1977 al 1992, durante la guérra civile in Mozambico, e poi definitivamente chiuso nel 2007».
All'interno c'è un presidio medico insufficiente, la mancanza di acqua potabile causa infezioni. L'unica protezione dal vento polveroso sono baracche di teli di plastica e pali di legno. «La barca è piena» è un concetto transcontinentale: in Malawi, più povero del Mozambico, è generalizzato il risentimento verso i profughi. Per contrastarlo, i giovani malawiani di Sant'Egidio distribuiscono aiuti ai rifugiati. A Luwaní è evidente che la guerra è la madre di tutte le povertà. Padre Angelo Romano di Sant'Egidio è uno dei due mediatori dell'Ue, coordinatrice dei negoziati iniziati a luglio. «Sul tavolo - dice - c'è una proposta di cessate il fuoco: auspichiamo che sia approvata nella prossima sessione del 12 settembre». Finora è stato raggiunto l'accordo di includere nella mediazione la decentralizzazione; la Renamo chiede infatti di governare le province dove ha un forte appoggio politico, ma l'istanza necessita di una forte riforma costituzionale.


 LEIA TAMBÉM
• NOTÍCIA
8 Julho 2016
MALAVI

No campo de refugiados de Luwani, onde estão milhares de moçambicanos, chega a ajuda de Sant'Egidio Malawi

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
30 Agosto 2016

A aula dos refugiados moçambicanos de Luwani aos Jovens pela Paz: a esperança é mais forte do que o mal

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
4 Outubro 2017
ROMA, ITÁLIA

A Conferência sobre os 25 anos de Paz em Moçambique: o modelo italiano que deu esperança à África

IT | EN | DE | PT
13 Dezembro 2016
BLANTYRE, MALAVI

A viagem da esperança de quatro rapazes do Malawi dura 15 horas e termina em ... Sant'Egídio

IT | ES | DE | PT
16 Novembro 2016
BEIRA, MOÇAMBIQUE

o Jubileu da Misericórdia na periferia africana: a oração de Sant'Egidio com os idosos de Nhangau

IT | ES | DE | PT
8 Julho 2016
MAPUTO, MOÇAMBIQUE

Andrea Riccardi encontra o Presidente da República de Moçambique Felipe Jacinto Nyusi

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU | HU
todas as notícias
• IMPRIMIR
4 Outubro 2017
Avvenire

Quando il Mozambico scelse pace e sviluppo

8 Julho 2016
OnuItalia

Sant’Egidio: Riccardi torna in Mozambico, aiuti a profughi mozambicani in Malawi

12 Julho 2016
OSCE

Beyond Good Intentions: Creating Safe Passage to Italy

8 Julho 2016
OnuItalia

Sant’Egidio: Riccardi torna in Mozambico, aiuti a profughi mozambicani in Malawi

13 Outubro 2017
L'Azione

La pace è unità

todos os press releases
• DOCUMENTOS

L'omelia di Mons. Marco Gnavi alla preghiera Morire di Speranza, in memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

Preghiera per Elard Alumando

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

Omelia di S.E. Card. Vegliò durante la preghiera "Morire di speranza"

Nomi e storie delle persone ricordate durante la preghiera "Morire di speranza". Roma 22 giugno 2014

todos os documentos

FOTOS

371 visitas

372 visitas

362 visitas

316 visitas

354 visitas
todos os meios de comunicação relacionados