news

Uganda, negli slum di Kampala manca il cibo. Gli aiuti di Sant'Egidio

30 Aprile 2020 - KAMPALA, UGANDA

Covid-19
coronavirus

Condividi su

Nei giorni di lockdown a Kampala a causa dell’emergenza sanitaria provocata dal coronavirus, cresce il bisogno di cibo tra i poveri della città. I numerosi bambini di strada e le loro famiglie chiusi in uno slum non lontano dal centro si trovano in enorme difficoltà. Non arriva cibo e la loro vita è ancora più a rischio.

La sofferenza provocata dalla fame e dalla mancanza di ogni genere di prima necessità, che colpisce soprattutto anziani e bambini, ha spinto la Comunità di Sant'Egidio di Kampala a trovare vie per portare aiuti e solidarietà ottenendo un permesso speciale dalle autorità.

È stato chiesto a tanti di donare alimenti e sono stati raccolti farina di mais, verdure, riso e sapone. Le raccolte di cibo procedono insieme alla produzione di mascherine per le prossime distribuzioni.

PER CHI VUOLE AIUTARE

DONA

CONTATTACI

Dona su Facebook


 



Uganda, negli slum di Kampala manca il cibo. Gli aiuti di Sant'Egidio
Uganda, negli slum di Kampala manca il cibo. Gli aiuti di Sant'Egidio
Uganda, negli slum di Kampala manca il cibo. Gli aiuti di Sant'Egidio
Uganda, negli slum di Kampala manca il cibo. Gli aiuti di Sant'Egidio