news

A Kiev la cena itinerante di Sant'Egidio a -11°C: pasti caldi e coperte per salvare la vita dei senzatetto

18 Gennaio 2017 - KIEV, UCRAINA

UcrainaSenza fissa dimoraEmergenza Freddo

Condividi su

Emergenza freddo anche a Kiev, in Ucraina, dove le temperature negli ultimi giorni sono scese fino a toccare gli 11 gradi sotto lo zero, minacciando la vita delle persone più esposte al freddo, come i senza dimora. La Comunità di Sant'Egidio ha intensificato gli interventi per chi vive per strada, in particolare la distribuzione quattro giorni a settimana della cena a circa 500 persone in diversi punti della capitale ucraina, offrendo loro pasti, bevanda calde, coperte e vestiti pesanti per proteggersi dal grande freddo.

Durante la cena itinerante sono forniti anche gli indirizzi dei rifugi aperti in città, dove i senzatetto possono ripararasi durante la notte. 

In questi giorni è cresciuto il numero di volontari che hanno scelto di unirsi alla Comunità per la distribuzione della cena, consapevoli che nel freddo inverno ucraino anche un pasto caldo e una coperta possono salvare una vita.