news

Un mondo che fabbrica periferie e uomini periferici: Colloquio a Madrid tra Andrea Riccardi e il card. Osoro

10 Maggio 2017 - MADRID, SPAGNA

Andrea RiccardiSpagnaPeriferieMadrid

in occasione della presentazione della edizione spagnola del libro "Periferie"

Condividi su

Periferie al centro a Madrid, nella bella chiesa de las Maravillas, da qualche tempo luogo di preghiera della Comunità di Sant'Egidio e ieri sede del colloquio tra il card. Osoro Sierra, arcivescovo della città e Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio.

L'occasione per la conferenza, a cui ha partecipato un popolo numeroso e attento, è stata la presentazione  del volume di Riccardi "Periferias, crisis y novedad para la Iglesia" (Sfoglia abstract)

"Ho scritto questo libro per rabbia e convinzione - ha detto Riccardi. - Quando Papa Francesco cominciò a parlare delle periferie, ho visto che il suo discorso non si prendeva sul serio. Le periferie sono una sfida enorme per la Chiesa. Sono il cuore stesso del cristianesimo e il nucleo della coscienza della società. Però le periferie non sono solo quelle geografiche, ma anche quelle esistenziali, come i migranti, i rifugiati, i giovani disoccupati o gli anziani".
E il cardinal Osoro ha ribadito la centralità di questo tema, dicendo: "Le periferie sono terra sacra per il cristianesimo. Bisogna andare nelle periferie per ritrovare il centro dell'essere cristiano. Il credente davanti alle periferie deve farsi una domanda, fare memoria e prendere una decisione".

Leggi anche: Religion Digital