news

La nuova vita di Eric, da orfano del genocidio del Ruanda a neolaureato: è bastata un'adozione a distanza!

30 Ottobre 2017 - KIGALI, RUANDA

Adozioni a distanzaRuanda

Come un piccolo aiuto può cambiare una vita

Condividi su

Eric nasce in Ruanda nel 1993. Cresce negli anni terribili del genocidio, in cui perdono la vita alcuni suoi parenti. Eric viene accolto nel centro memoriale Gisimba di Kigali. Questo istituto ospita circa 260 bambini e ragazzi, per lo più rimasti orfani durante il genocidio del 1994. L'istituto non riceve sovvenzioni da parte dello Stato e ha bisogno di un aiuto economico, per questo la Comunità di Sant’Egidio, attraverso il programma di adozioni a distanza, sostiene i piccoli ospiti. 

Eric, all’età di 10 anni, entra nel programma di adozioni a distanza di Sant'Egidio. Il sostegno gli permette di crescere, curarsi, ma soprattutto studiare.

Eric riesce a diplomarsi con buoni voti, si iscrive all’università, nella facoltà di Informatica e Tecnologia, dove, a settembre 2017 ha conseguito la laurea con una tesi in lingua inglese. Oggi non vive più in istituto, si è lasciato alle spalle la sua storia di sofferenza e guarda al futuro con grande speranza. Tanti auguri al neolaureato!

Sostieni anche tu un bambino a distanza, con un piccolo gesto puoi cambiargli la vita.

Per saperne di più sul nostro programma di Adozioni a Distanza clicca qui