Vaticannews

Papa nell’ospedale anti-Aids: l’impegno gratuito di tanti medici ha valore evangelico

6 Settembre 2019

Papa Francesco
MozambicoDream

Papa Francesco inizia il suo terzo giorno in Mozambico nel centro sanitario di Zimpeto, fondato dalla Comunità di Sant’Egidio, che dal 2002, con il progetto “Dream” cura migliaia di donne e i loro bambini colpiti dall’Aids. “Giusto riconoscere i propri limiti – spiega – e collaborare con altre realtà” non mosse dalla fede ma dalla solidarietà umana

Condividi su


Questo Centro sanitario polivalente “ci mostra che c'è stato chi non ha ceduto alla tentazione di dire ‘non c’è niente da fare’, ‘è impossibile combattere’” la piaga dell’Aids e si è dato da fare “per cercare delle soluzioni”. Papa Francesco a Zimpeto, periferia di Maputo, inizia il suo terzo giorno in Mozambico guardando negli occhi e abbracciando con il cuore gli oltre duemila malati in cura nell’ospedale fondato dalla Comunità di Sant’Egidio, che qui, e in altri dieci Paesi africani, ha avviato nel 2002 un centro “Dream” per le persone colpite dall’Aids.

(Continua a leggere)


[ Alessandro Di Bussolo ]