NO alla Pena di Morte
Campagna Internazionale 

pdm_s.gif (3224 byte)





  Comunità di Sant'Egidio

L’11 gennaio la Corte Distrettuale:

  1. ha respinto l’istanza presentata dalla difesa di Jhohnny Paul Penry, la quale chiedeva un rinvio del processo, in quanto si prevede che tra 4-5 mesi la Corte Suprema degli Stati Uniti dovrà prendere in esame il caso di Atkins, un altro ritardato condannato a morte e stabilire più in generale se un ritardato mentale può essere messo a morte;

  2. ha accolto l’istanza del collegio di difesa di nominare un perito non di parte per stabilire l’esatto quoziente di intelligenza di Johnny, al fine di determinare il suo  grado di ritardo mentale (ciò sarà molto importante se la Corte Suprema, come ci si aspetta, dovesse decidere tra qualche mese che i ritardati mentali non possono essere condannati a morte);

  3. Infine ha stabilito che il 14 febbraio ci sarà una nuova udienza per fissare la sede del processo, visto che l’accusa insiste affinché sia Livingston.


Community of Sant'Egidio

 On Jan. 11th State District Judge Elizabeth Coker: took the following decisions:

  1. she denied a motion from attorneys for Johnny Paul Penry that his resentencing trial, likely to begin next month, be put off until the U.S. Supreme Court rules in a Virginia case on the constitutionality of executing mentally retarded people.

  2. she appointed her own independent psychological expert to interview Penry and recommend if another competency trial should be held for him.

  3. On Feb. 14th there will be a new hearing, in order to to decide where the trial will be held.