news

Papa Francesco ai detenuti di Douala 'Bella la vostra Porta Santa: Il materiale è umile ma l'iniziativa è nobile'

9 Settembre 2016 - DOUALA, CAMERUN

CarcereCamerunGiubileoGiubileo della Misericordia

Giubileo della Misericordia nelle carceri in Camerun

Condividi su

In questo Anno Santo del Giubileo della Misericordia, Papa Francesco ha indirizzato ai detenuti del carcere New Bell di Douala una lettera di saluto e vicinanza a seguito dell'apertura della Porta Santa, realizzata nella prigione su iniziativa della Comunità di Sant'Egidio.

E' una porta costruita con materiali umili, cartone e legno, portata nella prigione per la cerimonia. Il Papa nella sua lettera scrive: “che bella la vostra iniziativa di passare attraverso una Porta mobile del Giubileo, fabbricata con il cartone, per andare incontro a Lui! Il materiale è umile ma l’iniziativa è nobile”.

Mons Samuel Kleda, Arcivescovo di Douala, ha letto la lettera ai detenuti, alla presenza anche delle autorità civili e dei membri della Comunità di Sant'Egidio, durante una messa di ringraziamento nel cortile della prigione, e ha aggiunto: "Papa Francesco oggi ci visita e ci ha messi in un posto importante nel suo cuore". La lettera del Papa è stata accolta con grande gioia da tutti come segno della sua amicizia con tutti i detenuti.

In questi mesi la Comunità ha portato la Porta mobile anche in altre carceri del Camerun, dove i detenuti hanno potuto celebrare il Giubileo.