VIVA GLI ANZIANI

Viva gli anziani

Condividi su

Programma di monitoraggio attivo della popolazione over80

SCARICA LA BROCHURE IN PDF

VAI AL BLOG

Il Programma Viva gli Anziani! nasce a Roma nel 2004, come sperimentazione della Comunità di Sant’Egidio e del Ministero della Salute, in risposta all’impressionante piccodi mortalità osservato nell’estate del 2003, quando morirono in Europa migliaia di anziani,a seguito delle eccezionali ondate di calore. Risulta ormai evidente, anche da studi e ricerche specifiche, che la supermortalità osservata nel 2003, fu dovuta non solo alla fragilità, ma anche all’isolamento sociale, che caratterizza la popolazione mondiale più anziana, europea in particolare.

Il Programma “Viva gli Anziani!”, attivo a Roma ed in diverse città d'Italia, è un servizio innovativo per il contrasto dell’isolamento sociale, attraverso la creazione di reti, che si collocano accanto alle risposte tradizionali (assistenza domiciliare, servizi residenziali, etc.) e raggiungono ampie coorti dipopolazione esposte a rischi. L’obiettivo prioritario è la prevenzione: contrastare gli effetti negativi di eventi critici (ondate di calore, epidemie influenzali, cadute, perdita del convivente, etc.) sulla salute degli over 80. La strategia proposta è quella del monitoraggio attivo e costante di tutti gli anziani.

Il Programma a livello nazionale, raggiunge più di 14.000 anziani ultraottantenni, di cui circa 6.500 a Roma, grazie al sostegno di 40.000 attivisti (tra cui volontari, medici, portieri, commercianti, vicini di casa, assistenti familiari), di cui 25.000 a Roma.

Dal 2004 sono stati effettuati più di 1.278.086 interventi attraverso telefonate, visite domiciliari, la consegna di generi alimentari e pasti a domicilio, l'espletamento di pratiche burocratiche ed eventi pubblici (feste di piazza, banchetti informativi, …).

Importanti, anche numericamente, sono le campagne di sensibilizzazione e informazione in occasione delle emergenze socio-sanitarie, legate alle ondate di calore, al freddo intenso, alle campagne di vaccinazione.

Dal 2004 sono state coinvolte nelle reti di aiuto informale più di 45.000 persone (vicini di casa, commercianti, portieri degli stabili, medici, infermieri e volontari). La presenza di anziani coinvolti attivamente tra i volontari è cresciuta negli anni fino a divenire un elemento di sucesso del Programma stesso. 

La presenza capillare sul territorio ha permesso risultati di successo, in termini di riduzione della mortalità, miglioramento della qualità della vita, riduzione del ricorso all’ospedalizzazione (che si può stimare intorno al 10-15%) ed alla residenzialità/istituzionalizzazione (circa il 20%) con la conseguente riduzione dei costi di assistenza socio-sanitaria.

Durante l’estate il Programma “Viva gli Anziani!”, in rete con il Ministero della Salute, riceve quotidianamente il bollettino sulle condizioni meteo, curato dalla Regione Lazio e dalla Protezione Civile: questo permette di essere informati dell’arrivo di un’ondata di calore e poter tempestivamente attivare il protocollo di emergenza. Dal secondo giorno di bollettino arancione, vengono contattati personalmente tutti gli anziani in monitoraggio, partendo dai più anziani e più soli per verificarne le condizioni di salute ed intervenire se necessario, attivando in caso di necessità anche le reti di prossimità. Durante l’emergenza si effettua la ricerca porta a porta degli anziani che non hanno il telefono e di quelli che hanno il telefono ma non hanno risposto alle chiamate degli operatori.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

http://www.vivaglianziani.it

SCARICA LA BROCHURE IN PDF

Programma “Viva gli Anziani!”
Via di San Gallicano, 25/A - 00153 Roma
Tel. +39 06. 899 22 22
Fax +39 06. 899 22 514
[email protected]