ART ET HANDICAP

Partager Sur

I Laboratori d’Arte della Comunità di Sant’Egidio nascono nel 1985 per rispondere al desiderio di formazione e studio di persone disabili adulte che non avevano avuto la possibilità di percorsi scolastici integrati. In questi luoghi formativi, di apprendimento delle tecniche artistiche, di apertura al mondo, di relazione e comunicazione, la ricerca delle proprie attitudini e potenzialità ha condotto in primo luogo alla possibilità stessa di comunicare ed ad un processo di appropriazione di codici espressivi e artistici personalizzati. Le persone coinvolte hanno rivelato in modo sempre più evidente una profonda capacità di comprensione della realtà, un proprio pensiero  e sguardo sul mondo.

L'arte è stato ed è un elemento determinante, come processo creativo che permette di fare emergere energie nascoste o inespresse. Nei Laboratori d’Arte di Sant’Egidio si dà voce a chi, a motivo della propria disabilità e fragilità, non ha la possibilità per far emergere il proprio mondo interiore: nessuno è escluso da questo percorso di apertura agli altri e al mondo e ciascuno può trovare il suo modo di comunicare ed  esprimere il proprio pensiero. Si tratta un’azione liberatoria capace di infrangere pregiudizi e senso di minorità mettendo in modo risorse  insospettabili.

I Laboratori hanno dato vita a partire dalla fine degli anni ‘90 ad una serie di mostre, su tematiche diverse, in varie città d’Italia e d’Europa. Negli ultimi anni si sono aperti al confronto con artisti contemporanei: In particolare l’artista catalano Anton Roca ha realizzato nell’ambito della mostra “Noi, l’Italia” (150° dell’Unità d’Italia, Palazzo del Quirinale 3 dicembre 2011 – 31 gennaio 2012) la scultura- installazione tavoloITALIA che ha coinvolto attivamente anche   i disabili dei laboratori.

Nell’ottobre 2011, alla Biennale di Venezia, una Biennale Session è stata dedicata al Progetto I\O_IO È UN ALTRO dell’artista italo – brasiliano Cesar Meneghetti, frutto di un lavoro iniziato nei e con i Laboratori d’arte della Comunità di Sant’Egidio. Il progetto ha dato vita ad un nucleo di opere presentato alla Biennale di Venezia nel 2013 e al MAXXI dal novembre 2015 al 17 gennaio 2016.

Una delle opere nate in questo contesto (OPERA #01 VIDEOCABINA #3, (2011-13, Videoinstallazione monocanale) è entrata a far parte della collezione permanente  del MAXXI.

Varie le pubblicazioni ed i cataloghi che hanno accompagnato il percorso dei Laboratori d’Arte:

Comunità di Sant’Egidio, Abbasso il grigio!, 2003

AA.VV., Con l’arte da disabile a persone, 2007

Noi l’Italia, catalogo mostra, Palazzo del Quirinale, 2011

Cesar Meneghetti - I/O, a cura di Simonetta Lux e Alessandro Zuccari, 2013

AA.VV., NOI DIAMO [+] SENSO, Catalago mostra S.Maria della Pietà, Chiostro del Bramante, 2015

César Meneghetti. I\O è un altro, 2015


I Laboratori sono un continuo work in progress e si propongono come processo aperto al rischio di ulteriori sviluppi e nuovi incontri.