Riccardi Andrea: on the web

Riccardi Andrea: on social networks

Riccardi Andrea: press review

change language
you are in: home - press review contact usnewsletterlink

Support the Community

  
August 7 2015

Hiroshima. Nel silenzio i rintocchi della campana: il ricordo dell'orrore

 
printable version

«Una singola bomba atomica lanciata qui ha privato un gran numero di persone della loro vita, trasformando in rovine la città. E anche chi è sfuggito alla morte, ha sofferto dolori indicibili». Queste le parole del premier giapponese Shinzo Abe alla cerimonia per i 70 anni dal bombardamento di Hiroshima che si è svolta ieri al Memoriale della Pace. Alle 8.15 in punto, l'ora dell'esplosione del 6 agosto 1945, per un lungo minuto i rintocchi della campana hanno sottolineato il ricordo di quell'orrore. Un orrore mai finito, tenuto conto dei numerosi conflitti regionali nel pianeta e delle oltre 15.000 testate nucleari stimate a livello mondiale, come ricorda il museo dell'atomica di Nagasaki, città «gemella» rasa al suolo da un'altra bomba tre giorni dopo quella di Hiroshima.
Quasi 60mila persone hanno partecipato all'evento che ha segnato il record di 100 delegati da altrettanti Paesi, e ha visto per la prima volta la partecipazione di un alto rappresentante Usa, il sottosegretario di Stato alla Sicurezza internazionale, Rose Gottemoeller (in vista del possibile futuro viaggio di Obama nell'arcipelago).
In questo contesto, la Comunità di S. 
Egidio ha promosso una conferenza internazionale sul disarmo atomico, "War Never again", cui il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha voluto inviare un messaggio: «Vorrei partecipare idealmente a questa drammatica memoria del 70esimo anniversario della tragedia - si legge nella lettera del premier - Una memoria che non dovrà essere dimenticata». «La pace non è un argomento politico, ma un fatto umano. E non si costruisce con le anni», hanno sottolineato i vescovi del Giappone, con chiaro riferimento alla scelta del governo di introdurre delle modifiche alle politiche di sicurezza nazionale, soprattutto all'articolo 9 della Costituzione, punto-cardine dell'impronta pacifista del Paese. Il nuovo articolo 9 permetterebbe, invece, alle forze armate nipponiche di entrare in azione anche senza la presenza di una minaccia diretta.


 ALSO READ
• NEWS
July 27 2015
HIROSHIMA, JAPAN

War never again: in Hiroshima the Nuclear Disarmament Symposium on the 70th anniversary of the Atomic Bomb

IT | EN | FR
October 4 2017
ROME, ITALY

A Conference remembering the 25 years from the signing of the peace in Mozambique: The Italian model that has given hope to Africa

IT | EN | DE | PT
October 4 2017

25 years of peace in Mozambique: the history of a country getting out of war and poverty

IT | EN | ES | DE | PT | ID
October 5 2016

5th October, World Teacher’s Day: All to school…of peace!

IT | EN | ES | DE | PT | RU | ID | HU
August 29 2016
NAIROBI, KENYA

Sant'Egidio in Nairobi to talk about peace, development and the right to care for all

IT | EN | ES | FR | PT | CA | RU | HU
August 3 2015
HIROSHIMA, JAPAN

War never again: in Hiroshima the Nuclear Disarmament Symposium on the 70th anniversary of the Atomic Bomb

IT | EN | DE | FR
all news
• PRESS
September 22 2016
Agencia Latinoamericana y Caribeña de Comunicación

Sed de paz en La Habana

August 5 2015
Corriere della Sera

«Non c’è futuro senza memoria»

August 5 2015
Avvenire

Un segno comune di preghiera per ricordare le ferite del passato e dire: «Mai più la guerra»

August 4 2015
Vatican Insider

Hiroshima, mai più la guerra

April 6 2015
AlfayOmega

Entrevista con Andrea Riccardi, fundador de la Comunidad de San Egidio

all press releases
• DOCUMENTS

''Entente de Sant'Egidio'': Political Agreement for Peace in the Central African Republic

Libya: The humanitarian agreement for the region of Fezzan, signed at Sant'Egidio on June 16th 2016 (Arabic text)

Nuclear Disarmament Symposium on the 70 th anniversary of the atomic bomb. Hiroshima, August 6 2015

all documents