change language
sei in: home - ecumenismo e dialogo - incontri... la pace - sarajevo...o e pace contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

E' in libreria 'Alla Scuola della Pace': un libro che dà voce a migliaia di bambini del mondo globale.

L'esperienza delle Scuole della Pace di Sant'Egidio in oltre settanta paesi del mondo

Aiutiamo i profughi rohingya rifugiati in Bangladesh

La Comunità di Sant'Egidio avvia una campagna di raccolta fondi per inviare aiuti nei campi profughi del Bangladesh in collaborazione con la Chiesa locale

Strade di Pace: testi, video e news dell'incontro internazionale di preghiera per la pace di Münster


 
versione stampabile
11 Settembre 2012 09:30 | Dom Armie Kino Hall

La libertà di religione come esempio significativo di diritto di minoranza



Homi Dhalla


Zoroatrismo, India

Le minoranze religiose in Europa e al di fuori di essa si trovano di fronte a nuove sfide in questi tempi di globalizzazione. Di tempo in tempo ci troviamo di fronte alla tendenza a violare la libertà di religione all'interno e all'esterno dell'UE. I principali esempi che vorrei sottolineare riguardano la macellazione Kosher / Shchita e la circoncisione.

 

La macellazione Kosher / Shchita

La Svizzera, l’Islanda, la Norvegia, la Svezia e la Nuova Zelanda hanno vietato agli ebrei e musulmani la macellazione di animali da carne. Inoltre, vi è un gruppo politico in Svizzera, che vuole anche vietare l'importazione di carne kosher. Recentemente, quest’anno in Olanda si è quasi giunti a una messa al bando.

 

Circoncisione

Un altro esempio è l'attacco alla circoncisione rituale, si tratta di un attacco diretto contro un’osservanza religiosa di ebrei e musulmani che scaturisce dall'Europa.

Ci sono stati tentativi di vietare la circoncisione per motivi religiosi. Recentemente abbiamo seguito la decisione del tribunale di Colonia, in Germania contro la circoncisione. Si è trattato di un pericoloso precedente che ha sollevato una tempesta tra gli ebrei di tutto il mondo. Il caso di Colonia riguardava un bambino musulmano che è rimasto ferito nel corso di un'operazione di circoncisione. Egli era stato trasportato in ospedale, perché l'emorragia non si era fermata per due giorni. Nella sua sentenza, il tribunale tedesco ha stabilito che la circoncisione rappresenta un intervento inadeguato che minaccia il corpo e la salute del neonato. Le conseguenze di questa decisione avrebbero potuto essere di vasta portata sia in Germania che in Europa, dal momento che essa ha suscitato grande preoccupazione tra le comunità ebraiche e musulmane allo stesso modo. Questa decisione è infatti in contrasto con i diritti umani garantiti dall'Unione europea, che sono vincolanti per il sistema giuridico tedesco, e mina il diritto fondamentale alla libertà di religione sancito nella Costituzione tedesca.

La minaccia di questo divieto è venuta meno dopo un rapido intervento dei legislatori in Germania. È stata adottata una risoluzione comune secondo la quale "il governo presenterà un disegno di legge in autunno ... che garantisca che la circoncisione dei ragazzi, effettuata con competenza medica e senza causare dolore, è permessa". La nuova legge dovrebbe annullare la decisione del tribunale di Colonia. Il legislatore ha rilevato nella risoluzione che la sentenza del tribunale aveva profondamente turbato musulmani ed ebrei in Germania "la vita religiosa di ebrei e musulmani deve continuare ad essere possibile in Germania. La circoncisione ha un significato religioso centrale per gli ebrei e per i musulmani", ha affermato la risoluzione.

Le parole della sentenza della Corte tedesca: "intervento inopportuno che minaccia la salute del corpo del neonato" sono un grave pericolo di interferenza futura con la libertà di religione, in quanto tali argomenti precludono la possibilità di praticare una religione.

La decisione della corte da un punto di vista medico era infondata e certamente in contrasto con le leggi religiose ebraiche. Inoltre, il fatto che milioni di ebrei, che da bambini sono stai sottoposti alla circoncisione nella storia, siano cresciuti fisicamente e spiritualmente sani può essere considerato come un contributo all'umanità in ogni area del mondo.

 

Credo che la cosa più importante sia che né i giudici né i parlamenti possano esercitare una protezione nei confronti delle minoranze e della loro libertà di religione dicendo loro ciò che è bene per loro, dal momento che in questo modo semplicemente svuotano il contenuto di una religione o della una cultura di una minoranza.

 

Messaggio del papa per l'Incontro di Sarajevo
Benedetto XVI

Programma Italiano
PDF

PROGRAMMA DELLE DIRETTE WEB

NEWS CORRELATE
24 Ottobre 2011

Lo Spirito di Assisi: 25 anni di preghiera per la pace

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL | RU
24 Luglio 2010

Si tiene a Barcellona, in Spagna, dal 3 al 5 ottobre, il prossimo Incontro di Preghiera per la Pace tra le religioni mondiali: "Famiglia di popoli, Famiglia di Dio"

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL
20 Luglio 2016

Le religioni mondiali tornano ad Assisi per dare voce alla sete di pace dei popoli


L'incontro internazionale per la pace si terrà dal 18 al 20 settembre, a 30 anni dalla storica preghiera voluta da Giovanni Paolo II
IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
6 Settembre 2017

Perchè le #stradedipace passano per Münster-Osnabrück? Capire un crocevia della storia europea


I 500 anni della Riforma di Lutero e la pace di Westfalia, spiegate in due semplici schede
IT | DE
20 Marzo 2017
MOSCA, RUSSIA

La carità nelle differenti tradizioni religiose: a Mosca una serata di dialogo nello Spirito di Assisi


Conferenza di Sant'Egidio in Russia con i rappresentanti delle tre grandi religioni monoteiste
IT | DE
20 Luglio 2016
PERUGIA, ITALIA

Oggi a Perugia si presenta l’incontro internazionale di Assisi per la pace che si terrà dal 18 al 20 settembre


A 30 anni dalla grande Preghiera delle Religioni mondiali. Marco Impagliazzo e il vescovo Sorrentino presenteranno l’evento promosso da Comunità di Sant’Egidio, diocesi di Assisi e Famiglie Francescane
IT | ES
tutte le news correlate

NEWS IN EVIDENZA
26 Settembre 2017

DOSSIER: Chi sono i Rohingya e perché fuggono dalla Birmania?

IT | EN
26 Settembre 2017 | ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Preghiera per la pace in Costa d'Avorio: l'incontro interreligioso #PathsofPeace promosso da Sant'Egidio ad Abidjan

25 Settembre 2017 | POLONIA

Da Auschwitz l'impegno dei giovani di Sant'Egidio ad aprire nuove strade di pace


Appello di liceali e universitari dell'Europa dell'Est al termine del convegno "Per un mondo senza violenza"
IT | DE | PL

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
21 Settembre 2017
Credere La Gioia della Fede
Nel 2018 l'Incontro per la pace torna in Italia
16 Settembre 2017
Famiglia Cristiana
La preghiera può spostare montagne di odio
15 Settembre 2017
Kirchenzeitung Köln
Die anstrengende Arbeit am Frieden
14 Settembre 2017
Deutsche Welle
"Dialog der Religionen ist nötig"
13 Settembre 2017
Domradio.de
"Wege des Friedens"
tutta la rassegna stampa correlata

LIBRI
Alla Scuola della Pace



San Paolo
La forza disarmata della pace



Jaca Book
altri libri

26/09/2017
Preghiera con Maria, madre del Signore

Preghiera ogni giorno


COME SEGUIRE L'EVENTO
Sarajevo 2012

Si Ringrazia