Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
29 Luglio 2013 | BERLINO, GERMANIA

A Neukölln, quartiere multietnico di Berlino, si impara la convivenza

da alcuni anni alla Scuola della Pace di Sant'Egidio

 
versione stampabile

Comunità di Sant'Egidio: la festa dell'estate a Berlino con i bambini della scuola della paceNel quartiere di Neukölln a Berlino si è svolta la tradizionale "festa dell'estate", con la quale si è concluso l'anno della Scuola della pace della Comunità di Sant'Egidio.

Neukölln è un quartiere difficile di Berlino, dove convivono persone di diverse culture, religioni e nazionalità tra molti problemi. Di Neukölln spesso si occupa la cronaca locale e nazionale descrivendolo come un quartiere che sintetizza tutti problemi della Germania nell'integrazione degli stranieri.

In questo quartiere, da diversi anni, la Comunità di Sant'Egidio ha dato vita ad una scuola della pace in cui bambini tedeschi e bambini che provengono dalla Turchia, dal Libano, dallo Sri Lanka, dalla Guinea Equatoriale, dalla Bulgaria, dalla Romania, imparano insieme il tedesco e a crescere insieme nell'amicizia. Tra loro ci sono anche diversi bambini Rom.

Comunità di Sant'Egidio: la festa dell'estate a Berlino con i bambini della scuola della paceLa scuola della pace di Neukölln è un piccolo segno concreto dei frutti di quelle "cultura del convivere", che a cominciare dai bambini, può allentare tante tensioni e cambiare il volto di un quartiere.
Pochi giorni prima della festa i bambini avevano fatto dei giorni di vacanza insieme ai liceali e agli studenti della Comunità di Sant'Egidio in una cittadina tedesca. Una occasione speciale per mangiare bene, per imparare tante cose e per far crescere l'amicizia. Anche durante l'estate proseguiranno visite alla città di Berlino, che molti bambini non conoscono, pur abitandovi e escursioni.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
29 Novembre 2016

E' arrivato il Rigiocattolo 2016! Dall'ecologia alla solidarietà, anche i bambini aiutano l'Africa

IT | ES | CA
24 Novembre 2016
NAPOLI, ITALIA

'Qui, lontano da casa mia, ho trovato voi come una famiglia'. La Scuola di Lingua e Cultura di Sant'Egidio a Napoli

22 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Integrazione è anche prendersi cura di chi è fragile: consegnati a Roma i diplomi di care giver e di lingua italiana

20 Novembre 2016

Giornata mondiale dei diritti dell'infanzia: Sant'Egidio dalla parte dei bambini

IT | ES | DE | PT | HU
18 Novembre 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Costa d'Avorio, il pellegrinaggio dei bambini delle bidonvilles di Abidjan al termine del Giubileo

IT | ES | DE
14 Novembre 2016
GENOVA, ITALIA

È come se i migranti fuggiti da guerra e miseria avessero scritto, con le loro vite, una preghiera nuova...

tutte le news
• STAMPA
3 Dicembre 2016
Avvenire

Corridoi umanitari, quota 500 Arrivano da Homs e Aleppo

30 Novembre 2016
Main-Post

Dem Vergessen könnte das Morden folgen

29 Novembre 2016
Volksblatt

Erinnerung an Deportation jüdischer Würzburger vor 75 Jahren - Warnungen vor aktuellen Entwicklungen

22 Novembre 2016
Osnabrücker Kirchenbote

Eine Kerze für jeden toten Flüchtling

10 Novembre 2016
Kirchenzeitung Köln

Besondere Gäste

6 Novembre 2016
Würzburger katholisches Sonntagsblatt

Von Gott berührt

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Corso di Alta Formazione professionale per Mediatori europei per l’intercultura e la coesione sociale

Dati sulla Scuola di Lingua e Cultura Italiana - Comunità di Sant'Egidio

Articolo su Credere nr. 18 - Trattoria degli amici

Per un mondo senza razzismo – per un mondo senza violenza

Comunità di Sant'Egidio

La mensa per i poveri di Via Dandolo

Saluto del Presidente Mario Monti

tutti i documenti
• LIBRI

Das Wort Gottes jeden Tag 2014/2015





Echter Verlag

Trialoog





Lannoo Uitgeverij N.V
tutti i libri

FOTO

276 visite

257 visite

284 visite

283 visite

263 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri