Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
27 Maggio 2014 | ROMA, ITALIA

Con la musica si fa la pace: il concerto di Play Music Stop Violence

all'Auditorium Parco della Musica, per la finale del contest promosso da Sant'Egidio e la Fondazione Musica per Roma. I video per riascoltare i brani vincitori

 
versione stampabile

Sabato 24 maggio, un grande concerto alla sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica, ha visto esibirsi le 11 band finaliste del contest musicale Play Music Stop Violence, concorso promosso dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla Fondazione Musica per Roma, per lanciare tra i giovani e dai giovani un grande messaggio di pace.

Giunto alla sua quarta edizione il contest ha visto oltre 200 giovani artisti, under 25 - over 11, confrontarsi con temi importanti ed attuali quali: il cyberbullismo, la violenza sulle donne, la guerra. Attraverso la musica sono stati ricordati tragici avvenimenti come la morte di Melissa Bassi, o si è parlato del dolore della solitudine, ma soprattutto si è cantata la voglia di cambiare, di un mondo diverso, unito, una voglia che “spinge forte dentro”.
Il brano vincitore si intitola proprio “Spinge Forte dentro” di  Juru, giovane rapper romano di origine ruandese, che, con la sua crew - i “Termini Underground”- ha saputo coinvolgere la platea e comunicare la sua voglia di mettersi in gioco per rispondere alla violenza ed essere costruttori di un futuro migliore per tutti. Guarda il Video

Grande successo anche per Righi a Pois, che, da Catania, con la loro favola di una guerra che finisce nello sguardo dell’altro, si aggiudicano oltre al secondo posto nella categoria Autori, anche il premio per la miglior voce maschile e il miglior testo.

Alla guerra e alle sue ferite hanno voluto pensare i giovani di Sant’Egidio, i Giovani per la Pace, promuovendo in occasione del concerto finale una raccolta di beneficenza per sostenere i bambini siriani profughi in Libano.
Vincono il contest nella categoria “Young Talents" con la loro animatissima Keep it up (the world is so lazy) i Supergulp.

Il Premio della Critica va ai Lateral Blast & Metrica, che in una performance artistica di altissimo livello hanno saputo mettere insieme due generi musicali quali il rock e il rap, con un testo che richiama una moderna preghiera dell’Ave Maria, e che esprime tutto il dolore della violenza e la speranza di un cambiamento.

Ospite d’eccezione Flavio Insinna che con Monica Giandotti e il duo comico Andrea e Simone, hanno accompagnato questo pomeriggio all’insegna della buona musica, in oltre tre ore di spettacolo che ha visto esibirsi oltre alle band in gara i vincitori dell’edizione belga del contest e i New Spoke, che hanno improvvisato un Flash Mob hip-hop travolgente.

La Giuria popolare ha designato vincitori i The Change, giovanissima band dalla periferia romana di Tor Bella Monaca, tristemente nota per i ripetuti fatti di violenza, che con il loro We are Together hanno saputo comunicare la loro voglia di andare oltre, a testa alta, nella convinzione che solo se siamo insieme si cambia il mondo.

Play Music Stop Violence, il mondo cambia musica!

OGGETTI ASSOCIATI
VIDEO FOTO
2:51:32
Play Music Stop Violence 2014: l'evento integrale
4:59
L'esibizione di Juru, vincitore di Play Music Stop Violence 2014

108 visite

122 visite

107 visite

106 visite

107 visite

113 visite

109 visite
 

 LEGGI ANCHE
• NEWS
30 Novembre 2016
KOSTELEC, REPUBBLICA CECA

Ecco i giovani di Praga che rifiutano la propaganda xenofoba: ''vogliamo essere amici dei rifugiati''

IT | DE | FR | RU
9 Ottobre 2016
BERLINO, GERMANIA

No More Walls - 10 anni di Scuola della Pace a Berlino

IT | ES | DE | FR
8 Ottobre 2016
NAPOLI, ITALIA

Spaccanapoli: dopo l'aggressione a un ragazzo, i giovani invitano il quartiere a pregare per la fine della violenza

28 Settembre 2016

Dare la vita per i piccoli e per la pace: il ricordo di William Quijiano, ucciso 7 anni fa a San Salvador

IT | ES | DE | PT | RU | HU
19 Settembre 2016
ASSISI, ITALIA

Non c’è futuro senza memoria: il Rabbino Lau, testimone della Shoah, incontra i giovani

IT | EN | ES | FR | NL
30 Agosto 2016

La lezione dei profughi mozambicani di Luwani ai Giovani per la Pace: la speranza è più forte del male

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
tutte le news
• STAMPA
24 Novembre 2016
Famiglia Cristiana

Andrea Riccardi: Servizio civile. Scuola di cittadini

20 Ottobre 2016
Corriere di Novara

S. Egidio: «Dobbiamo ipotizzare un nuovo modello di accoglienza»

18 Ottobre 2016
Avvenire

Nei «Games4Peace» vince l'integrazione

17 Ottobre 2016
Il Gazzettino - ed. Padova

Studenti e migranti in campo per l'integrazione, In 160 alla sfida sportiva tra calcio e pallavolo

13 Ottobre 2016
Il Quotidiano del Sud

La Comunità di Sant'Egidio incontra gli studenti

10 Ottobre 2016
Il Quotidiano del Sud

Il sogno di aiutare il prossimo

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
12 Novembre 2016 | ROMA, ITALIA

Sant'Egidio e il Hill Gospel Choir presentano il concerto di beneficenza ''Music for freedom''

22 Ottobre 2016 | ROMA, ITALIA

Pranzo solidale con i senza tetto, i rifugiati e i bambini

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Intervento di Francesca, adolescente romana, durante la visita di Papa Francesco alla Comunità di Sant'Egidio

Lettera Giovani Per La Pace di Catania all’Arcivescovo di Catania, Mons. Salvatore Gristina

L'appello finale del pellegrinaggio dei giovani europei ad Auschwitz (IT)

tutti i documenti

FOTO

1023 visite

929 visite

1032 visite

899 visite

1054 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri