change language
sei in: home - ecumenismo e dialogo - incontri... la pace - antwerp ...e future contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
Peace is the future
APPUNTAMENTI
tutti gli appuntamenti

 
versione stampabile
9 Settembre 2014 09:30 | Thomas More, Campus Carolus, Aula 005

Intervento

Patrick H. Daly


Segretario generale della COMECE
1 Usiamo il linguaggio della comunione nel discorso politico riguardante l'UE e nel proiettare il nostro senso di noi stessi e ciò che è percepito come obiettivo comune dell'UE. Noi descriviamo noi stessi come una famiglia di nazioni, abbiamo una politica di vicinato, ci stiamo sforzando per raggiungere un consenso più profondo e più ampio sull'unione, abbiamo deliberatamente contrassegnato i valori che ci uniscono.
• Le sfide attuali a queste ipotesi: alcune aree degli Stati membri dell'UE desiderano percorrere una propria strada [(Scozia, Catalogna, Corsica (?)], siamo sicuri di come vivere con i nostri vicini [Russia, Ucraina, Turchia?]; meno accordo su valori comuni [Estrela e Lunacek Reports in EP]
 
2 Il progetto europeo è nato da un grande, tragico abbattimento nei rapporti umani ed è stato esposto a una drammatica incapacità di vivere insieme, il fallimento degli strumenti diplomatici (trattati, patti, triple alleanze, anche Società delle Nazioni) a risolvere i problemi connessi direttamente o indirettamente alla sfida di vivere insieme: Lebensraum, le minoranze esiliate dalla loro madrepatria, dal loro territorio e dai loro beni, problemi di relazione delle potenze europee con i loro possedimenti coloniali (solidarietà familiare durante la seconda guerra mondiale in tutto il mondo - Gurkha, australiani, ecc) genocidio, pulizia etnica, massiccio movimento dei popoli, le storie dietro le linee militari ancora fondamentali per l'esperienza della guerra.
• le origini storiche della UE sono state la volontà politica dei popoli europei di vivere insieme in pace e superare la differenza sulla base della riconciliazione e della ricerca di comune interesse.
 
3 L'amicizia è un valore fondamentale dell'Unione europea, troppo spesso svenduta. [approfondisco, per breve tempo, il fenomeno di amicizia]
• Questa amicizia come collante sociale è agevolata da: comunicazione moderna [social media, TV, telefono cellulare]; frequenza dei contatti tra politici / funzionari governativi / decisori politici / colleghi di lavoro / vescovi (non dimenticando amicizie ecumeniche); crescente volontà politica di affrontare il conflitto con la discussione; movimento dei popoli (quarta libertà UE); Erasmus programma di scambio di studenti; applicazione del progetto di pace a livello locale.
 
4 Famiglia come modello per il vivere insieme [Sinodo straordinario a Roma, ottobre 2014 come fonte di riferimento].
• Le sfide nelle famiglie ci insegnano molto su come vivere insieme in Europa:
trasmissione dei valori attraverso le generazioni [perenne, ma intensificato dal ritmo del cambiamento sociale e dell'impatto della scienza sul nostro modo di pensare]; trasmissione della fede cristiana [catechesi]; individualismo; prosperità materiale come unico modello di successo; contrazione famiglia allargata nella società occidentale [in contrasto con, ad esempio, l'India]; carattere temporaneo delle tante relazioni [es. monogamia seriale, contratto a breve termine, la ridondanza di mezza età].
 

PROGRAMMA
PDF

PROGRAMMA DELLE DIRETTE WEB

Segui l'evento in streaming


NEWS CORRELATE
21 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Pace in Centrafrica: i leader religiosi di Bangui a Sant'Egidio rilanciano la piattaforma per la riconciliazione


Un modello da replicare: continueremo a lavorare per il dialogo e la pace.
IT | ES | DE | FR | PT | CA
14 Novembre 2016
BRUXELLES, BELGIO

Prosegue l'impegno di Sant'Egidio per l'Iraq: oggi a Bruxelles una Giornata di Studio con il Comitato per la Riconciliazione

IT | ES | DE | FR | PT
7 Novembre 2016
ADDIS ABEBA, ETIOPIA

Una delegazione di Sant'Egidio incontra il Presidente della Repubblica di Etiopia Mulatu Teshome


Pace in Africa e dialogo interreligioso al centro del colloquio
IT | ES | DE | PT
2 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Firmato l'Accordo di amicizia tra Sant'Egidio e Rissho Kosei-kai: dialogo e passione per le sfide del nostro tempo

IT | ES | DE | FR | PT | RU
27 Ottobre 2016
Comunicato stampa

Lo Spirito di Assisi ancor più necessario in un mondo lacerato da guerre e divisioni


30 anni fa la preghiera delle religioni voluta da Giovanni Paolo II
IT | ES
1 Gennaio 2012

Giornata Mondiale della Pace. La manifestazione PACE IN TUTTE LE TERRE. Gli appuntamenti nel mondo

IT | ES | DE | CA
tutte le news correlate

NEWS IN EVIDENZA
7 Dicembre 2016 | LONDRA, REGNO UNITO

A Londra c'è una tavola apparecchiata per i poveri, si chiama ''Our Cup of Tea''. Il video della BBC


Il documentario della TV britannica sull'appuntamento fisso di anziani e persone senza dimora a Londra con la Comunità di Sant'Egidio.
IT | EN
6 Dicembre 2016 | GINEVRA, SVIZZERA
Comunicato Stampa

Sant’Egidio diventa Osservatore permanente al Consiglio dell'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni


Firmato un Memorandum di intesa per promuovere e realizzare nuove attività di assistenza rivolte ai migranti in difficoltà
IT | ES | DE | PT
6 Dicembre 2016

A Natale aiuta una madre a far nascere un bambino sano: regala un'adozione a distanza!


Con la terapia offerta nei centri DREAM in Africa preveniamo la trasmissione del virus HIV al bambino
IT | ES

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
3 Dicembre 2016
Radio Vaticana
Pace in Colombia: ex guerriglieri iniziano il disarmo
28 Novembre 2016
FarodiRoma
La preghiera per la pace da Wojtyla a Bergoglio in un libro di Paolo Fucili
23 Novembre 2016
Il Fatto Quotidiano
Non solo faide, al Sud si parla di pace
22 Novembre 2016
Avvenire
Sant'Egidio. «Quella in Centrafrica non è una guerra di religione»
22 Novembre 2016
L'huffington Post
Se Bangui diventa il centro del mondo con il Cardinale, l'Imam e il Pastore
tutta la rassegna stampa correlata

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri