change language
sei in: home - ecumenismo e dialogo - incontri... la pace - antwerp ...e future contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
Peace is the future

 
versione stampabile
7 Settembre 2014 17:00 | Stadsschouwburg

Saluto di Benvenuto


Bart De Wever


Sindaco di Antwerpen
Signor  Presidente del Consiglio Europeo, 
Signor Presidente del Consiglio,
Monsignore, 
signori e signore, 
Buon pomeriggio ed un caloroso benvenuto ad Anversa.
 
Benvenuti al teatro comunale per la ceremonia di inaugurazione di questi tre giorni di Incontro Internazionale per la Pace, “Peace is the Future”.
È la seconda volta che il nostro Paese ospita questa conferenza.
La prima occasione fu nel 1992, a Lovanio e Bruxelles.
Siamo estremamente onorati che questa volta abbiate scelto Anversa.
Anversa è una città con una lunga storia. 
Anversa è una città d’arte e cultura. 
Anversa è una città dinamica, creativa e moderna.
Anversa è una città aperta.
 
‘Peace is the Future’.
In tutta onestà non ho niente da aggiungere, a parte l’amara constatazione che non c’è ovunque pace. 
Nel nord dell’Irak ed in Siria, in Ucraina, in Palestina ed Israele, in gran parte dell’Africa ed in molti altri Paesi il mondo è in fiamme.
Persino nella nostra città questo è causa di tensioni ed episodi di violenza che pensavamo appartenessero ormai al passato.
 
Sebbene la religione non sia alla base di questi conflitti, le tensioni religiose giocano tuttavia un ruolo fondamentale.
I titoli dei giornali degli ultimi mesi rappresentano una pessima pubblicità per qualsiasi religione che porti un messaggio di pace e di speranza. 
 
Signore e signori, 
Durante questo Incontro Internazionale per la Pace “Peace is the Future”, tutti i partecipanti hanno la possibilità di:
  • -  dimostrare che i pessimisti hanno torto;
  • -  mostrare che le grandi religioni del mondo offrono speranza e comunicano un messaggio di pace e tolleranza;
  • -  sottolineare il fatto che la violenza ed il terrorismo sono i tratti caratteristici di estremisti e di falsi profeti, ed infine
  • -  mostrare al mondo che persino le visioni del mondo più divergenti possono coesistere senza violenza.

Mi rendo conto che questo possa sembrare un po’ ingenuo, ma quando si  guarda ad una città come Anversa ci si rende subito conto che questa è la sola strada da percorrere.

Gli abitanti di Anversa provengono da 174 paesi differenti. 
Siamo la seconda città più multiculturale al mondo, dopo Amsterdam ma prima di New York e Londra.
Poiché non condividiamo tutti le stesse opinioni, intuizioni, ideologie o obiettivi, la convivenza non è sempre semplice.
A volte ci sono tensioni, a volte ci sono dei veri e propri conflitti. 
 
Ma nonostante questo, Anversa vuole essere una città dove ciascuno può essere se stesso, senza distinzione di colore, origine, etnia, orientamento sessuale, appartenenza politica, religione o altro ancora.
 
In quanto sindaco mi batto per una comunità urbana che sia più forte di tutte queste differenze, affinché ciò che ci unisce diventi più importante di ciò che ci divide.
L’Incontro Internazionale per la Pace “Peace is the Future” è particolarmente importante per Anversa, perché questa nostra città è un laboratorio unico in cui si sperimenta la coesistenza di differenti gruppi, ispirazioni ed origini.
 
Signore e Signori,
Auguro alla Comunità di Sant’Egidio successo nell’organizzazione di questo evento, ed auguro a tutti i partecipanti una conferenza ispiratrice, feconda di conversazioni interessanti e significative con persone provenienti da tutto il mondo.
Spero inoltre che a seguito di questo evento ripenserete con piacere a questi tre giorni ad Anversa.
Spero inoltre che ritorniate a casa con sentimenti positivi e che un giorno tornerete nella nostra città. 
Vi accoglieremmo senz’altro come dei cari amici di vecchia data.
Thanks. Merci. Danke. Gracias. Grazie. Obrigado. Spassibo. Dank u wel.

 

PROGRAMMA
PDF

PROGRAMMA DELLE DIRETTE WEB

Segui l'evento in streaming


NEWS CORRELATE
18 Febbraio 2017
BARCELLONA, SPAGNA

A Barcellona il cardinale e l'Imam di Bangui sul processo di pace in Centrafrica: un modello da replicare

IT | ES | DE | FR
9 Febbraio 2017

Sant'Egidio fa festa per i 49 anni con il popolo della Comunità


Basilica di San Giovanni affollata di giovani e anziani, senza dimora e profughi venuti con i corridoi umanitari. Marco Impagliazzo: ''Crediamo in una città dove non esiste il noi e il loro, ma dove si può costruire insieme una grande forza di pace''
IT | ES | DE | FR | PT | CA
3 Febbraio 2017
ROMA, ITALIA

Visita del Presidente del Parlamento sloveno Milan Brglez alla Comunità di Sant'Egidio

IT | ES | DE | PT
1 Febbraio 2017
ADDIS ABEBA, ETIOPIA

30° Summit dell’Unione Africana, una delegazione di Sant’Egidio incontra il nuovo presidente Moussa Faki

IT | ES | DE | PT
2 Gennaio 2017

2017, i bambini di tutto il mondo chiedono la pace.


Fotogallery delle marce del 1° gennaio
IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA
2 Gennaio 2017
Comunicato Stampa

Buone notizie dal Congo: raggiunto l’accordo sulle elezioni. Il ruolo decisivo della Conferenza episcopale


Sosteniamo ogni sforzo di pace per questo Paese di importanza strategica per tutta l’Africa
IT | ES | DE | FR | PT
tutte le news correlate

NEWS IN EVIDENZA
21 Febbraio 2017 | ROMA, ITALIA

La benedizione di una lunga vita: Michele ha compiuto 101 anni! Auguri da tutta la Comunità di Sant'Egidio


Festa grande ieri, con Marco Impagliazzo e tanti amici nella casa dove l'amicizia è "il segreto di una lunga vita "
IT | FR | RU
21 Febbraio 2017 | EL SALVADOR

25 anni di pace in Salvador: Sant'Egidio li festeggia inviando aiuti umanitari ai detenuti


I giovani della Comunità si occupano della distribuzione alle famiglie dei prigionieri e ai minori trattenuti
IT | FR | PT | RU
21 Febbraio 2017 | BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Vi ricordate Moise e Samuel, bambini di strada che avevano ottenuto un diploma? Eccoli qua al lavoro!!

IT | FR | PT

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
2 Gennaio 2017
Vatican Insider
Congo, Sant’Egidio: soddisfazione per l’accordo sulle elezioni
2 Gennaio 2017
SIR
Marcia pace: Comunità Sant’Egidio, migliaia a Roma e in altre città italiane
2 Gennaio 2017
Zenit
Impagliazzo: “Dopo l’attentato di Istanbul, la nostra marcia assume un significato più forte”
2 Gennaio 2017
Gazzetta di Parma
Le vie del centro invase dai colori della pace
2 Gennaio 2017
Il Secolo XIX
Marcia della pace, in 1.500 con i profughi
tutta la rassegna stampa correlata